Home » Benessere » Meningite a Napoli: chiuso il PS del San Paolo

Meningite a Napoli: chiuso il PS del San Paolo

Possibile caso di meningite a Napoli, diagnosticato all’Ospedale San Paolo, dove per sicurezza è stato chiuso e bonificato tutto il Pronto Soccorso. L’allarme si era diffuso ieri dopo che alle 17 era arrivata una donna di 60 anni con febbre alta, forte mal di testa e rigidità di collo e nuca che sono classici sintomi di un attacco di meningite.

Le prime analisi avrebbero confermato la malattia e per questo si è proceduto al ricovero immediato in rianimazione, in una stanza isolata, e agli accertamenti dovuti per evitare il contagio. Il San Paolo è un grande ospedale con il Pronto Soccorso sempre pieno, per cui oltre a sterilizzare i locali occorre rintracciare tutte le persone che erano lì ieri alle 17 e sottoporle a controlli anti meningite. Lo stesso dicasi per i medici e per gli operatori dell’ambulanza che ha portato la donna.
La meningite -malattia del sistema nervoso centrale generalmente di origine infettiva caratterizzata dall’infiammazione delle meningi (le membrane protettive che ricoprono l’encefalo ed il midollo spinale) è diventata una buona conoscenza di noi italiani dato che da quasi tre anni ormai si registrano casi in Toscana, con alcuni decessi. Finora la malattia sembrava circoscritta a quella regione e pochi casi si erano verificati al di fuori. Se però un caso si è avuto in un grande polo sanitario come il San Paolo si può temere una diffusione anche in Campania. La dirigenza dell’ospedale tuttavia per ora rassicura che tutte le misure preventive sono state attuate in tempo. Insomma, non dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) esserci pericolo.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico