Home » Benessere » Consigli per la fertilità ai giovanissimi

Consigli per la fertilità ai giovanissimi

Contrariamente alle donne, che col proprio ginecologo hanno un rapporto di completa fiducia, gli uomini -specialmente giovani- quasi non conoscono la figura dell’andrologo. Pensano che recarsi da un medico che li aiuti a governare meglio il proprio apparato sessuale sia segno di debolezza o di scarsa capacità di fare l’amore. Niente di più ridicolo e sbagliato. Anzi al contrario. L’andrologo può aiutarli a star bene proprio da quel punto di vista lì.

Circa la metà degli adolescenti ha almeno un problema andrologico, ma quasi nessuno va a fare dei controlli o ne parla. Se ne vergognano, lo sottovalutano. Il rischio è che un problemino da niente diventi, nel tempo, qualcosa di grave che possa anche minare la vita sessuale e la fertilità. La fertilità maschile è sempre più in pericolo, solo in Italia il problema riguarda qualcosa come 300.000 coppie. E per prevenire questo problema occorre informarsi e curarsi fin da giovanissimi. Sarebbe ottimo se già i pediatri, che seguono il ragazzo fino al compimento dei 18 anni, monitorassero l’aspetto andrologico e consigliassero al giovane paziente di frequentare l’andrologo non appena divenuto adulto.

Molte delle problematiche maschili insorgono tra i 15 e i 20 anni, quindi è necessario cominciare a quest’età a capire come gestirsi. E come si fa? Facendo delle visite periodiche, evitando abusi di alcol e droghe (ma anche fumo o pillole vitaminiche “dopanti”), curando l’alimentazione e lo sport, evitando eccesso di calore sull’apparato genitale (non poggiate mai il computer portatile sull’inguine, tenete lontani i cellulari dalle parti basse, evitate jeans troppo stretti) e ovviamente evitare l’esposizione a sostanze inquinanti. Infine, ma non certo meno importante, fate l’amore con tutte le protezioni del caso per evitare malattie e virus sessualmente trasmissibili. A volte tutto comincia con un gioco e un piccolo prurito e si finisce sul tavolo operatorio.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico