Home » Benessere » Attenti al melanoma, aumenta tra i più giovani

Attenti al melanoma, aumenta tra i più giovani

Il melanoma è il tumore della pelle e uno tra i più aggressivi e mortali al mondo. Purtroppo si attiva quando va in tilt il sistema che ci protegge dalla luce solare e per questo l’estate è la stagione più pericolosa, soprattutto per chi lavora all’esterno e per chi ha pelle molto chiara, o lentiggini e nei addosso. In generale però tutti dobbiamo fare attenzione, anche i giovanissimi. Infatti stanno aumentando i casi di melanoma tra gli adolescenti, con un 20% delle nuove diagnosi rilevato su pazienti tra 15 e 39 anni.

L’Italia non è esente da questo allarme, anzi… data la posizione geografica siamo ai primi posti nel fattore rischio. Tra il 2008 e il 2015 i casi sono aumentati tra i giovani, ma prima erano comuni anche nei quarantenni. Per questo non dovete seccarvi se vi ricordiamo ancora e sempre tutti i consigli utili per proteggersi dal melanoma: uscire nelle ore meno calde, proteggersi con creme e cappellini, possibilmente anche con maniche lunghe, usare protezioni alte o totali, controllare il cambiamento di nei, lentiggini o lesioni strane sulla pelle, acquistare confidenza col dermatologo… l’unico che può aiutarci.

Se individuato per tempo, il melanoma guarisce nel 90% dei casi… ma basta poco ritardo per complicare la situazione. In Svizzera intanto si sta studiando un metodo nuovo e indolore per cercare tracce del melanoma. Si è visto che la buccia di banana usa gli stessi enzimi umani per proteggersi dalla luce solare. Quando compaiono le macchie nere qualcosa non sta funzionando e grazie a un dispositivo a elettrodi si è riconosciuto in questo frutto una serie di tracce cancerogene. Si sta lavorando per adattare il dispositivo anche al corpo umano. Forse un domani si potrà scoprire la malattia senza aghi né biopsie e con tempi di diagnosi molto più rapidi.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico