Home » Benessere » Super batterio isolato negli USA: resiste a (quasi) tutto

Super batterio isolato negli USA: resiste a (quasi) tutto

Fa parte della grande e potente famiglia degli Escherichia Coli, i batteri che tutti conosciamo perché sono quelli che ci fanno venire la diarrea quando trascorriamo l’estate su spiagge inquinate. Batteri di fogna che arrivano lì passando dal corpo umano, infatti alcuni tipi di E-Coli sono nel nostro intestino e lavorano anche bene per noi. In certe versioni però diventano nemici, e nemici davvero agguerriti. In passato, nel Medioevo, di infezione intestinale si moriva. Poi per molti secoli si è potuto sconfiggerla grazie alle cure antibiotiche.

Da quando però noi umani, per sentirci troppo avanti, abbiamo cominciato a strafare con i medicinali i batteri hanno imparato ad assuefarsi e oggi non li spaventa più niente. La donna americana in cui il super batterio è stato isolato, originaria della Pennsylvania e mai uscita dallo stato, ne sa qualcosa purtroppo. Ne sa qualcosa pure la OMS che ha diffuso lo stato di allarme secondo il quale molto presto le banali infezioni estive potrebbero uccidere una persona ogni 3 secondi. Come nel Medioevo, anzi.. peggio!
La versione mortale di E-Coli è stata individuata anche in Europa, nelle regioni scandinave, e si teme l’arrivo dei caldi estivi che potrebbero scatenare le infezioni.

“Ormai il tempo degli antibiotici è finito” dicono gli esperti, ma allo stesso tempo cercano di tranquillizzare le persone. Il batterio trovato nella donna americana è sì di tipo mortale, ma è stato riconosciuto in tempo ed è ancora trattabile. Se però questo ceppo si legherà ad altri, ancor più aggressivi, non ci saranno medicine in grado di fermarli. La soluzione per correre ai ripari, prima che nel 2050 il mondo sia decimato dai batteri? Smetterla di usare medicinali senza il consiglio medico, smetterla di usare antibiotici come soluzione per tutto, fare attenzione ai contagi e alle condizioni igieniche delle case ma anche degli ospedali. E soprattutto smetterla di demonizzare le cure (come si sta facendo in altri campi con i vaccini) anche se tornare ai rimedi naturali della nonna potrebbe essere l’aiuto in più che forse mancava.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico