Home » Benessere » Tra 40 anni non faremo più l’amore

Tra 40 anni non faremo più l’amore

Lo dice il dottor Henry Greely con un tono da profeta di sventura. O meglio, per lui non è affatto una sventura, significa al contrario che la scienza ha trionfato al punto da non aver bisogno del corpo umano nemmeno per procreare. Ma per le emozioni e i sentimenti sarà una vera sconfitta, se si avverasse. Davvero nel giro di 40 anni nessuno sul pianeta farà più l’amore?

Pare di sì, se la fecondazione in vitro prenderà sempre più piede, se la scienza genetica scoprirà modi nuovi per “fabbricare” esseri umani e se la clonazione -di cui si dice si stiano stilando le basi in segreto- sarà approvata per legge. Le premesse ci sono tutte, come ci sono anche le premesse per vedere i robot al lavoro al posto nostro e i tumori debellati per sempre. Tra luci e ombre, dunque, il medico di Stanford ha illustrato il futuro che prevede per l’umanità nel libro: “Fine del Sesso e Futuro della Riproduzione Umana” (ancora da tradurre, edizioni Harvard University Press).

Ma davvero la gente rinuncerà tanto facilmente al sesso? Non immediatamente, rivela Greely. Il sesso inteso come svago, come piacere personale resterà e sarà anche molto ricercato, ma a fine di concepimento col tempo verrà sempre più scoraggiato. Anche perché le nuove tecniche in vitro, le staminali, saranno nel tempo sempre più economiche e convenienti. A Greely però rispondono altri esperti, come l’italiano Redi che ribatte: “le nuove scoperte portano certamente in una direzione come quella ipotizzata da Greely, ma non certo nei prossimi 40 anni. Stiamo iniziando solo ora a investire su questi metodi”… Insomma, potremo fare l’amore ancora per uno o due secoli. Poi basta.

admin

x

Guarda anche

Per mantenere un viso giovane… non usate il cellulare!

Se volete mantenere un bel viso giovane, senza rughe né doppio mento, fareste bene a ...

Condividi con un amico