Home » Benessere » L’Italia premia le proprie ricercatrici

L’Italia premia le proprie ricercatrici

Sta girando un video molto carino in cui viene chiesto ad alcune bambine di citare una scienziata donna famosa… le bambine non sanno rispondere e il messaggio è: dobbiamo cambiare le cose, dobbiamo dare spazio al genio femminile. E forse qualcosa sta già cambiando se l’ONDA (osservatorio nazionale sulla salute della donna) ha deciso di premiare 38 ricercatrici.

Le “signore della scienza” fanno parte di un gruppo nato da poco nell’ambito di un progetto ben definito chiamato “Top italian women scientists 2016”, per radunare insieme delle studiose scelte per la loro alta e continua produttività scientifica. Il loro impegno spazia dalla biomedica alla genetica e non sono pochi i risultati che hanno già ottenuto di rilevanza internazionale. Il problema della ricerca, non soltanto in Italia ma anche negli avanzatissimi USA, è che rimane ancora in mano agli uomini. All’università le giovani donne sono più avanti dei colleghi maschi, e nei primi anni di lavoro scientifico i due sessi camminano di pari passo.

Ma dopo alcuni anni le donne perdono terreno e vengono superate dai colleghi. Forse per via delle maternità o delle condizioni impari di assunzione, certamente nel corso della carriera la media è di un 48% di ricercatrici e un 52% di ricercatori. La percentuale maschile sale ancora (76%) col passare degli anni e questo è un peccato perchè alle donne viene precluso un cammino che può divenire anche molto interessante. Un premio come questo, invece, vuole privilegiare la rete rosa e inserire nell’ambito delle eccellenze italiane anche le ricercatrici. Lo si fa usando un indice di maggior impatto in tutto il mondo, misurato con il valore di H-index, che rileva produttività e continuità nel tempo. E… sorpresa! Le donne ci stanno e ce la fanno come gli uomini.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico