Home » Benessere » Ibrido maiale-uomo per creare tessuti da trapianto

Ibrido maiale-uomo per creare tessuti da trapianto

Che lo vogliamo o meno, il maiale ci somiglia più di quanto non crediamo. Su di lui la scienza ha sempre puntato, fin dai primissimi tentativi di trapianto cardiaco e per tutti gli esperimenti che si eseguono per scoprire e capire meglio le nostre malattie. Adesso la scienza sta lavorando alla creazione di embrioni misti allo scopo di fornire organi utili ai trapianti senza attendere la morte di un nostro simile.

Si tratta di una scoperta della University of California, a Davis (USA), dove i ricercatori hanno creato in laboratorio degli embrioni ibridi umano-maiale, combinando cellule staminali umane con DNA suino. Non è un mostro come potrebbe sembrare, ma solo del tessuto che si può “programmare” per diventare qualcos’altro. Dopo una coltura di 28 giorni in laboratorio, gli ibridi sono stati analizzati per capire il risultato. La compatibilità con alcuni tessuti umani (come quello del pancreas) era quasi perfetta! Se l’esperimento darà risultati positivi fino alla fine si potrà ottenere parte di un organo o un organo intero, creati in laboratorio, da usare all’occorrenza senza aspettare il dono di qualcuno appena morto.

Dopo aver isolato una parte del DNA del maiale, gli scienziati hanno iniettato nell’embrione così formato delle cellule staminali umane pluripotenti indotte (le famose iPs), che hanno la caratteristica di potersi differenziare in qualsiasi tipo di tessuto. Hanno creato una sorta di vuoto interno (anche grazie all’assenza del sistema immunitario non sviluppato in questo tipo di embrioni) e là dentro le cellule umane hanno cominciato a ricostruire il pancreas. Ora la ricerca proseguirà per capire se si può ottenere una lavorazione simile anche per le cellule del cervello. Si ha ancora paura a toccare questo settore, perchè la presenza di cellule animali potrebbe condizionare in modo imprevisto le cellule cerebrali umane… non tanto per la creazione di chissà quale comportamento mostruoso ma anche solo per timore che si sviluppi un cancro o simili.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico