Home » Benessere » Interviste per capire i rimedi contro la sordità: nuova idea MED-EL

Interviste per capire i rimedi contro la sordità: nuova idea MED-EL

Tornano le interessanti iniziative di MED-EL, azienda leader mondiale nel campo degli impianti per l’udito. Per informare i clienti sulle innovazioni e sulle scelte migliori nel campo della cura dei problemi di udito, ha lanciato una serie di interviste intitolate “Inside Story”. Si tratta di colloqui con persone esperte che possono chiarire molte domande e spiegare in termini semplici le novità relative a dispositivi e trattamenti contro la sordità.

Come dice la dottoressa Hochmair, fondatrice di MED-EL: “Sappiamo che i consumatori sono alla ricerca delle informazioni più aggiornate sulla ricerca nel campo dell’impianto cocleare e noi crediamo fermamente che lavorare per mantenere i nostri pazienti informati possa aiutarli a prendere le decisioni migliori quando si tratta di scegliere il loro impianto”. Ad essere intervistati saranno ricercatori, medici e tecnici di tutto il mondo che affronteranno temi diversi. Si va dai problemi dell’impianto, all’ascolto della musica, alle scelte migliori per gli anziani e ai disturbi dei bambini.

Si parlerà di conservazione e preservazione dell’udito, di accesso alle cure e di percorsi di riabilitazione. Oggi la disabilità uditiva non è più un ostacolo. C’è molta energia in questo settore, sia nel campo delle soluzioni che delle prevenzioni. Le interviste inoltre faranno capire ai clienti la passione con cui queste persone lavorano ai loro impianti e genereranno sicurezza. Il progetto di MED-EL rientra nell’ambito della 14° edizione del Congresso Internazionale sugli Impianti Cocleari ed altre Tecnologie Impiantabili, tenutosi a Toronto dall’11 al 14 maggio, e che ad oggi è la più grande manifestazione scientifica del settore, organizzata dall’ACIA (Associazione Americana per l’Impianto Cocleare) e dal Centro di Scienze e Salute Sunnybrook dell’Università di Toronto.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico