Home » Benessere » Problemi alle articolazioni? Ci sono le infiltrazioni

Problemi alle articolazioni? Ci sono le infiltrazioni

Ci sono delle patologie che inizialmente vengono sottovalutate e sopportate, anche per anni. Sono quelle legate alle articolazioni. Non sono rari i casi in cui, dopo anni di dolori, ci si fa visitare per scoprire che non si ha più cartilagine nel ginocchio o che si sta consumando quella all’anca. Prima di arrivare a interventi chirurgici molto invasivi, si può tentare la cura con le infiltrazioni.

Si eseguono con le iniezioni intra articolari, ovvero con la introduzione di una sostanza all’interno dell’articolazione attraverso un catetere o un ago, usando farmaci anti infiammatori come Corticosteroidei, Acido Ialuronico, Rich Plasma. Si agisce con queste infiltrazioni per scongiurare il pericolo di rimanere senza articolazioni, o addirittura bloccati per sempre su una sedia a rotelle. L’effetto di questi farmaci è utile e diversificato. I Corticosteroidei agiscono contro il dolore infiammatorio, lenendo i sintomi più pesanti. L’Acido Ialuronico ha il compito di stimolare la reazione del corpo. Non è difficile infatti vedere delle reazioni immediate pesanti, come un aggravarsi dell’infiammazione… ma niente paura. Si tratta solo di un’azione di risveglio del corpo che va comunque placata con impacchi e rimedi di sollievo, ma è segno positivo di recupero.
Lo Rich Plasma, o PRP, consiste in plasma arricchito di piastrine prelevato e ricavato dal sangue dello stesso individuo. La sua infiltrazione nelle articolazioni danneggiate serve per rilasciare sul luogo un concentrato di fattori di crescita che vanno a curare direttamente la sede di patologia. Il risultato si ottiene nell’arco di 6 mesi.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico