Home » Benessere » Volete provare la “dieta dell’aspiracibo”?

Volete provare la “dieta dell’aspiracibo”?

Ovviamente viene dagli Stati Uniti, l’ennesima idea folle per dimagrire in poco tempo. Talmente folle che è stata ribattezzata “dieta apocalittica” e prevede un dispositivo impiantato direttamente nello stomaco che aspira il cibo in eccesso poco dopo che lo abbiamo mangiato! Il dispositivo si chiama AspireAssist e negli USA è stato approvato dall’agenzia del farmaco nazionale, ma in Europa crea ancora dubbi e angoscia.

AspireAssist viene impiantato chirurgicamente nell’addome e con un tubo si collega allo stomaco. Appena il cibo arriva, poco prima che cominci la digestione, la parte in eccesso viene aspirata via lasciando in pancia solo due terzi del nutrimento, quanto basta per sentirci sazi e per avere energie. La massa in eccesso, che avrebbe creato solo grasso, viene invece “immagazzinata” nell’aspiratore il quale poi pompa acqua a brevi spruzzi nello stomaco per eliminare i residui, una volta che la digestione viene eseguita. Il cibo immagazzinato viene distrutto.

I primi test stanno facendo registrare miglioramenti evidenti nei volontari, quasi tutti obesi. Il sistema infatti nasce per curare gravi forme di obesità o di appetito compulsivo. Non dovrebbe essere usato per “snellire i fianchi” e sentirsi pronte per la prova costume! Usando lo AspireAssist si incoraggia la scelta di cibi più salutari, di porzioni più piccole e dunque si abitua il corpo a mangiare di meno. Non è escluso che una volta preso il ritmo, l’aspiratore possa essere tolto e la persona possa riprendere la vita normale in piena autonomia, in grado ormai di mangiare in modo sano.

admin

x

Guarda anche

Sesso: arriva la “pillola” per lui

La “pillola” ha finalmente il suo corrispettivo maschile. Senza scadere in facili battute sul “pillolo”, ...

Condividi con un amico