Home » Benessere » Il sole, la medicina gratis che ci salva

Il sole, la medicina gratis che ci salva

Sì, il sole fa bene. Lo sapevano senza aver studiato i nostri antenati e oggi lo ribadiscono scienziati con tre lauree. In particolare dopo un esperimento lunghissimo, iniziato nel 1990 e conclusosi da poco in Svezia, l’osservazione di 30.000 soggetti, tutte donne di età compresa tra 25 e 64 anni, ha determinato che l’azione benefica del sole non è davvero sostituibile.

Dai risultati dello studio, le donne che si espongono in maniera cauta alla luce solare (che in Svezia è anche molto rara!) vivono in media due anni di più di altre donne che non si espongono spesso o che esagerano con la tintarella. Come ormai sappiamo, il sole favorisce la produzione di vitamina D che ci protegge contro infarti e insufficienze circolatorie. Inoltre di recente si è scoperto che l’esposizione al sole mitiga i danni prodotti dal fumo e rafforza le nostre ossa, prevenendo anche l’osteoporosi.

La carenza della vitamina D è invece associata a infarti, diversi tipi di tumore e depressione. Per questo stare al sole fa bene e si può anche dire che il sole allunga la vita. Certo però con moderazione. L’esposizione scriteriata al sole -nelle ore estive che vanno dalle 10 alle 16, per esempio- senza protezione alcuna porta l’effetto opposto: malattie molto gravi, come il melanoma. Al contrario, la mancata esposizione… lo star troppo in casa, lavorare in ambienti bui, aumenta i rischi legati alla circolazione e anche le ansie e le problematiche depressive. Il sole è un’ottima medicina, anche perché stimola il sistema immunitario. Ma dobbiamo “assumerlo” senza strafare.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico