Home » Benessere » Il divieto di soggiorno per gli immigrati “senza certificato sanitario”

Il divieto di soggiorno per gli immigrati “senza certificato sanitario”

Secondo molti si tratta di una provocazione bella e buona. Come dire: non sappiamo più dove mettere questa gente e cerchiamo una scusa qualsiasi per farvelo capire. Se così non fosse sarebbe invece un’azione molto ambigua, che rasenta il razzismo, e che si può estendere a tanti altri “forestieri” … Il divieto di soggiorno nel comune di Carcare (Liguria) viene infatti intimato a “persone provenienti dai paesi dall’area africana o asiatica se sono prive di regolare certificato sanitario”.

In tempi di Brexit ci si domanda come mai il divieto deve valere solo per africani e asiatici. Oggi gli inglesi sono altrettanto “extracomunitari” ed essendo grandi viaggiatori possono essere più malati delle persone che sbarcano col gommone a Lampedusa. Anche gli americani sono “extracomunitari” e non gli domandiamo mai il certificato sanitario, prima di ospitarli nei nostri B&B… eppure negli Stati Uniti le malattie sessualmente trasmissibili e l’epatite sono diffusissime! La verità è che questo piccolo comune ligure, come molti altri di frontiera, sta assorbendo il flusso di immigrati irregolari che arrivano dal Mediterraneo insieme a quelli che vengono respinti dalla Francia ogni giorno.

La gente si ammassa alla frontiera e non può nè andare avanti nè tornare indietro. I centri di accoglienza di Carcare sono situati vicino alle scuole, e non potendo controllare uno per uno gli ospiti stranieri si teme che le malattie di cui soffrono possano essere trasmesse ai bambini. Misure sanitarie utili per i cittadini e per gli immigrati stranieri, assicura il sindaco, senza alcuna indicazione razzista. Eppure quella specificazione “provenienti da Africa e Asia” la determina eccome! Chi assicura che un italiano con cittadinanza e residenza sia meno malato? La risposta ironica di un cittadino esprime tutto il dubbio di queste affermazioni, quando doce al sindaco: “Mi chiamo Francesco, sono di Carcare: ma non essendo in possesso di tale certificazione, né minimamente intenzionato a produrla, mi atterrò alla Sua ordinanza ed eviterò accuratamente di soggiornare, anche temporaneamente, all’interno del territorio comunale”.

admin

x

Guarda anche

Per mantenere un viso giovane… non usate il cellulare!

Se volete mantenere un bel viso giovane, senza rughe né doppio mento, fareste bene a ...

Condividi con un amico