Home » Benessere » Cercasi volontario per recuperare la vista!

Cercasi volontario per recuperare la vista!

L’Unità di Oculistica e Oftalmologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano manda un annuncio in giro: serve volontario non vedente disposto a sottoporsi a un esperimento che potrebbe ridargli la vista. Siamo sicuri che le risposte non mancheranno, anche se in realtà l’annuncio è stato meno banale. Quel che è certo è che sarà l’ospedale milanese “il primo centro italiano a impiantare un avveniristico microchip all’interno dell’occhio”.

Vale davvero la pena tentare. Il dispositivo in questione si chiama “Alpha AMS” ed è prodotto dalla compagnia tedesca “Retina Implant AG”. Servirà alle persone che per via di malattie o dell’età hanno perso parte della vista o sono proprio non vedenti, e anche se la frase “ridare la vista” può sembrare esagerato si tratta di un recupero di quelle forme e luci che bastano per tornare ad essere indipendenti. Il microchip è grande circa 3 millimetri (come la cima di uno spillo) e viene inserito al di sotto della retina. Va a stimolare così il nervo che riattiva le cellule rimaste facendo “rivedere” all’occhio qualcosa del mondo intorno.

Si tratta di sperimentazione, quindi ogni mossa sarà sottoposta a controllo e valutazione. Il paziente che si sottoporrà volontariamente all’intervento dovrà collaborare senza aspettarsi miracoli. L’intervento è innovativo e unico nel Paese per cui si deve essere pronti a tutto… ma le possibilità che le sorprese siano positive ci sono tutte. Una volta superato l’intervento, la persona dovrà poi riabituarsi a “vedere” con i propri occhi e anche per questo saranno presenti psicologi in aiuto.

admin

x

Guarda anche

Per mantenere un viso giovane… non usate il cellulare!

Se volete mantenere un bel viso giovane, senza rughe né doppio mento, fareste bene a ...

Condividi con un amico