Home » Benessere » Tumore al cervello: oggi c’è l’aspirina liquida

Tumore al cervello: oggi c’è l’aspirina liquida

Combattere il tumore, il terribile glioblastoma del cervello, con l’aspirina liquida. La novità incredibile di questi giorni arriva dall’università inglese di Portsmouth ed è stata presentata a Varsavia nell’ambito della conferenza sui tumori cerebrali. L’aspirina che conosciamo noi non potrebbe agire dentro la materia del cervello, ma la sua nuova versione, detta ‘IP1867B’con due ingredienti aggiuntivi, invece può farlo.

Lo studio deve ancora essere confermato, sono in corso i contro test per la certezza o la smentita, ma la notizia fa già parlare perchè si tratterebbe di una grande speranza per una malattia che lascia poco scampo. Al nuovo farmaco ha lavorato anche una nuova azienda di Manchester ed è stato reso liquido in modo da superare la “barriera” del sangue e poter raggiungere le parti più profonde del cervello e le masse tumorali senza creare danni ai tessuti intorno. La prima parte del test, in laboratorio, ha verificato l’efficacia del farmaco su cellule di glioblastoma, ora si dovrà provare direttamente sul corpo malato.

Finora si era agito su questo tumore con combinazioni di vari farmaci, ma non tutti agivano al meglio oppure agivano bene ma creavano danni collaterali. L’aspirina liquida invece si insinua direttamente nella massa cancerogena e agisce distruggendo le cellule malate in loco. Non tocca e non sfalda le cellule sane, per cui il cervello ne esce intatto. L’aspirina liquida però non agirà da sola. Verrà completata dall’aggiunta di due chemioterapici. In attesa dei risultati di queste nuove sperimentazioni, si amplia la speranza per i malati che soffrono di questo cancro, spesso anche bambini e adolescenti.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico