Home » Benessere » Nasce il primo comitato scientifico pro e-cig

Nasce il primo comitato scientifico pro e-cig

Promosso dalla LIAF, Lega Italiana Anti Fumo, e dal professor Riccardo Polosa nasce in Italia il primo comitato scientifico pro sigaretta elettronica. Un comitato che vuol mettere la parola fine alle continue polemiche e soprattutto a studi che smentiscono altri studi: la partecipazione comprende più esperti, italiani e internazionali tra cui il Professor Umberto Veronesi, e mira a dare una corretta informazione basata sulle evidenze scientifiche.

Grazie al prezioso supporto dell’Università degli Studi di Catania, il progetto mira a rafforzare un impegno ormai diffuso, a livello nazionale e internazionale, di singoli scienziati, atenei, centri di ricerca per capire meglio il fenomeno delle sigarette al vapore e per stabilire finalmente la loro effettiva utilità nella lotta contro il vizio ( e i danni ) del fumo. Sono 12 i primi scienziati coinvolti, alcuni di loro tra i firmatari nel 2014 della lettera rivolta all’OMS.

Il professor Polosa che coordinerà questa squadra prestigiosa, che vede tra gli altri anche Umberto Tirelli dell’Istituto Nazionale Tumori di Aviano, Fabio Beatrice della Società Italiana di Tabaccologia, Carlo Cipolla dello IEO (Istituto Europeo di Oncologia di Milano), David Nutt dell’Imperial College di Londra, Mike Siegel della Boston University School of Public Health e tanti altri, così spiega il progetto: “Ciascuno dei membri di questo nuovo Comitato sostiene da tempo, attraverso il proprio lavoro e la ricerca, che le sigarette elettroniche sono uno strumento da tenere in alta considerazione nella ormai ventennale lotta al fumo” E ancora: “Oggi le professionalità, l’esperienza e le specializzazioni di ciascuno di noi si uniscono …. . Ci impegneremo dunque nel promuovere incontri di informazione scientifica, iniziative e, soprattutto, a soddisfare la forte richiesta, che giunge da più parti, di proseguire nella ricerca, necessaria anche alle istituzioni per impostare una regolamentazione di questi prodotti basata esclusivamente sulle evidenze scientifiche”.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico