Home » Benessere » Scortato dalla polizia, giovane arriva in tempo per il trapianto di fegato

Scortato dalla polizia, giovane arriva in tempo per il trapianto di fegato

Aspettare mesi con la vita, una vita giovane, appesa a un filo incerto. L’attesa di un trapianto che potrebbe determinare la differenza tra il futuro e la fine… e vivere tutto questo a soli 27 anni. E’ il dramma immenso di un ragazzo del Lazio che ha dovuto già affrontare troppe sofferenze e che ad un passo dal sogno rischiava di veder tutto vanificato.

La preziosa telefonata che lo informava della compatibilità con un fegato nuovo e perfetto arriva nel peggiore dei momenti. Nell’ora di punta, in un momento in cui nessuno può accompagnarlo e soprattutto senza alcun mezzo a disposizione. E non c’è tempo da perdere, se non arriva allo “Spallanzani” di Roma entro un’ora l’organo sarà da buttare. Disperato, il ragazzo chiama la polizia. Non riesce a trovare altra soluzione e si sfoga con gli agenti al telefono. In pochi minuti, il locale commissariato invia una volante.
Il ragazzo sale a bordo e la macchina parte a sirene spiegate verso la salvezza. Tutti, lungo la strada, si spostano, i varchi si spalancano e in meno di mezz’ora il ragazzo raggiunge l’ospedale. I medici, dentro, avevano già preparato la sala operatoria e si è solo perso tempo per preparare il paziente… dopo di che l’operazione ha avuto inizio. E si è conclusa bene. Il trapianto è perfettamente riuscito e le condizioni del paziente sono stabili. La famiglia del ragazzo ha voluto pubblicamente ringraziare la Polizia di Stato per la tempestività e la grande umanità dimostrata, a conferma che ancora una volta sono a favore del cittadino e pronti al sacrificio per esso.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico