Home » Benessere » Esiste l’astinenza da caffé?

Esiste l’astinenza da caffé?

caffe dieta astinenza

Esiste davvero l’astinenza da caffé? Cioè, è davvero così difficile smettere l’abitudine quotidiana con questa benefica droga ricca di sapore e di energia? Una ricerca della Duke University ha evidenziato come il consumo quotidiano di caffè può assuefare il corpo a una serie di ritmi che -una volta interrotta l’assunzione- vengono a mancare in modo traumatico.

Bevendo caffé si allenta la morsa della fame, per cui smettendo di berlo si scatena l’appetito e si rischia di ingrassare. Dona eccitazione ed energia, per cui smettendo di berlo ci si sentirà stanchi per qualche tempo. Ci riempie di adrenalina e dopamina, per cui se non lo beviamo più perdiamo attività cerebrale e il corpo reagisce con frequenti emicranie. Dunque sì, esiste l’astinenza da caffé… ma sappiate che, una volta superato questo primissimo trauma, esistono numerosi vantaggi. Più numerosi dei “contro”. Senza la caffeina il corpo riposa meglio, si è meno nervosi, si ha un alito più profumato e un sorriso meno “giallo”.

Ci si adatta a nuovi ritmi, meno veloci forse ma sicuramente più concentrati e anche sul lavoro si opererà meglio. Si domina meglio la rabbia, si dorme più a lungo, si è spinti a fare più sport. Ma nessuno vuole costringervi a rinunciare al piacere della tazzina fumante… in fondo il caffé ha anche dei benefici per la salute che non vanno ignorati. Dunque l’idea non è quella di eliminarlo dalla nostra dieta, solo di diminuirne il consumo. Ridurlo a una sola tazzina al giorno, per esempio. Quanto basta per sentirsi bene con se stessi, energici ma senza rischiare grosso con il cuore, con l’alito e con i nervi a fior di pelle.

admin

x

Guarda anche

santo-bambini-ct

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico