Home » Benessere » Assane, resuscitato dall’annegamento

Assane, resuscitato dall’annegamento

assane miracolo

Sa tanto di miracolo, questa storia bellissima che viene da Bergamo. E come tutte le storie inizia con un “c’era una volta…”. C’era una volta, ma nemmeno tanto tempo fa (il mese scorso) un bambino di nome Assane, che giocava sul lago di Iseo con i compagnetti. Un tuffo di troppo, un malore, e Assane non riemerge più dall’acqua. Viene recuperato dopo 15 minuti … in arresto cardio-respiratorio, praticamente morto. Perché se non si rianima entro pochi minuti, il corpo umano muore.

Miracolosamente, Assane risponde alla disperata manovra di rianimazione e il cuore riprende a battere ma tutto sembrava compromesso … i polmoni pieni di acqua, il cervello privo di ossigeno. I medici dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo però non si sono arresi e hanno collegato Assane a una macchina nuovissima, speciale, in grado di respirare al posto suo. Ma non il classico “respiratore automatico”, piuttosto un dispositivo che sostituisce i polmoni mentre questi si svuotano e si “riposano”. Nello stesso tempo, la macchina permette una circolazione extracorporea in attesa che gli organi si riprendano dal forte shock della “quasi morte” per annegamento. Le speranze di ripresa ci sono e sono minime… ma nel caso del ragazzino di Bergamo il 14 luglio c’è stata una ripresa inaspettata.

Assane ha ricominciato a respirare da solo. E soprattutto, non si registra alcun danno cerebrale! Altre volte era capitato che persone fossero sopravvissute anche mezzora sott’acqua senza respirare, ma avevano comunque riportato qualche danno cerebrale. E in quei casi, tra l’altro, il “miracolo” era stato dato dalla temperatura fredda dell’acqua che aveva indotto una sorta di congelamento. Ma Assane è “annegato” in luglio, in acque calde. Eppure è resuscitato! Forse il blocco cardiaco ha raffreddato naturalmente il suo corpo, forse non ha smesso di respirare proprio subito … le domande sono tante, ma quel che conta è che Assane oggi è vivo ed è tornato a casa e sta bene. Miracolo di scienza o di Dio? Solo lui può saperlo.

admin

x

Guarda anche

santo-bambini-ct

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico