Home » Benessere » Cura naturale post-infarto: olio di merluzzo

Cura naturale post-infarto: olio di merluzzo

olio di pesce per cuore

I nonni forse se lo ricordano…il terribile “olio di fegato di merluzzo”, amarissimo, che curava tutti i mali e veniva infilato a forza nella gola di bambini recalcitranti. Forse era la mitologia di un popolo ancora ignorante, o forse invece era saggezza infinita che oggi si sta riscoprendo. L’olio di pesce non solo è ottimo per guarire da mal di pancia, intossicazioni e influenze ma può curare il cuore dopo l’infarto.

Questo i nonni non lo sapevano, ma spesso campavano cent’anni proprio per i benefici di questa “medicina”. Oggi ci pensa uno studio pubblicato sulla rivista ‘Circulation’ dell’American Heart Association, a dimostrare che grazie agli acidi grassi omega-3 questo olio permette al cuore di rimanere elastico, lo aiuta a contrarsi meglio e sana le cicatrici.
In un cuore sopravvissuto all’infarto, la guarigione è lenta. Prevede prima l’assestamento di un nuovo battito, tra le cicatrici lasciate, poi la regolarizzazione delle contrazioni. L’olio di pesce, a quanto pare, favorisce la ripresa rapida di entrambe le cose. Recuperando elasticità il cuore si mette al riparo da altre ricadute, da ulteriori insufficienze che possono portare ad altri e più pericolosi infarti. Ciò spiega anche perché questi famosi “omega-3” sono tanto pubblicizzati nei prodotti alimentari che fanno bene al cuore. Proteggersi assumendoli nella dieta quotidiana forse evita del tutto il pericolo infarto. Lo studio ha coinvolto 360 persone, tutte reduci da attacco cardiaco, suddivisi in due gruppi di cui uno solo trattato con dosi di omega-3 e l’altro con placebo. Lo stato di salute del cuore dei primi era migliorato notevolmente al termine dell’esperimento.

admin

x

Guarda anche

verdure-1

Sarà vero? Come capire quali alimenti fanno davvero bene

Il caffè fa bene alla salute, no, anzi, distrugge il cuore. Il cioccolato devasta i ...

Condividi con un amico