Home » Benessere » Energy Drinks, bene per il corpo ma non per la mente

Energy Drinks, bene per il corpo ma non per la mente

bibite energy

A bere gli Energy Drinks (le bibite energetiche come Gatorade, Red Bull, ecc.) sono per lo più i giovani sportivi. Ma i giovani sono tutti sempre in movimento, infatti, in realtà, quasi tutti i giovani bevono queste bibite, senza distinzioni. Sono gustose, colorate, fanno sentire bene … al punto che pure i bambini le adorano. Ma sarebbe il caso di andarci piano, dicono i medici.

Gli Energy Drink contengono caffeina, molti zuccheri e anche una sostanza detta “taurina” che aumenta il ritmo cardiaco. Nessun problema se si assumono una volta tanto, oppure dopo un grosso sforzo fisico (come una gara, un allenamento) ma se diventano abitudine nella dieta quotidiana possono diventare un pericolo, soprattutto per gli adolescenti e i bambini. L’eccessiva presenza di zucchero, inutile dirlo, porta a ingrassare e a compromettere le funzioni cardiache, la caffeina e la taurina alterano anche la funzionalità renale, il sonno e l’umore, con non pochi casi di depressione legati al consumo di queste bevande.

Agli Energy Drinks sono anche attribuiti disturbi come cefalea, problemi comportamentali, difficoltà a stare in piedi (intolleranza ortostatica), episodi di perdita di coscienza transitoria. Sintomi preoccupanti che però hanno un vantaggio. Spariscono subito se si sospende l’assunzione di queste bibite. Non è difficile dunque regolarsi, ed è bene farlo perché spesso i ragazzi consumano Energy Drinks al pomeriggio e poi birre e alcolici la sera e il mescolamento delle due cose può causare squilibri simili a quelli di chi si droga o assume psicofarmaci. Sono i maschi a fare di più questo errore, perché l’effetto iniziale (euforia, allegria, energia) li illude di poter affrontare serate e momenti indimenticabili … ma spesso li porta, invece, in ospedale!

admin

x

Guarda anche

eiaculazione-problema

Sesso: come curare l’eiaculazione precoce in modo naturale

L’eiaculazione precoce è un problema di molti uomini, non soltanto giovani! E’ un disturbo che ...

Condividi con un amico