Home » Benessere » Cani e bambini: ecco come fare per evitare tragedie

Cani e bambini: ecco come fare per evitare tragedie

Pochi giorni fa, in Sicilia, un bambino di 18 mesi è stato aggredito dal cane del papà e strappato dalle braccia della mamma, rimasta ferita anche lei. Il bimbo è morto poche ore dopo, in ospedale. Ci si chiede ancora una volta come mai un cane “di famiglia”, che magari ha visto nascere e crescere il bimbo di casa, all’improvviso lo attacca e lo uccide. Ci si chiede, mentre probabilmente il cane verrà abbattuto, quale sia la certezza e la sicurezza di un animale in casa se poi succedono questi drammi?

I veterinari intervistati hanno tutti detto le stesse cose: dipende dalla razza, dall’educazione e dalle circostanze. La razza è la scelta primaria. In questo caso siciliano, il cane era un dogo argentino (foto), una razza derivata da cani aggressivi ( incrocio di bulldog, bull terrier e mastini ) e di recente messi sotto controllo dall’anagrafe canina che dal 2009 li definisce “razza pericolosa” . I genitori del bimbo forse hanno affidato a questo cane la difesa della casa, cosa che l’animale in questione fa ottimamente, ma non si sono informati sulle sue reazioni di fronte a un neonato.

I dogo, infatti, se come femmine e madri sono amorevoli e delicati, come maschi sono predatori e assalitori. Il bebé di casa viene visto come “preda” o come “intruso” e trattato come tale. Tra l’altro, in quel caso, il cane era stato cresciuto dalla coppia e forse ha visto nel bambino un sostituto che gli rubava le coccole dei padroni. Per tenere dei bimbi in casa con i cani, dunque, bisogna capire quale sia la razza più adatta, più tranquilla. Poi, comunque, educare il cane alla presenza di un bambino. Infine, fare attenzione alle circostanze… se il cane è geloso coccolarlo insieme al bambino, evitare di escluderlo, evitare di provocarlo. I veterinari sono disponibilissimi a dare indicazioni utili perché tragedie come questa non si verifichino mai più.

admin

x

Guarda anche

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico