Home » Benessere » Emergenza terremoto: le richieste dei medici

Emergenza terremoto: le richieste dei medici

La prima ad attivarsi è la macchina dei soccorsi, intesi principalmente come soccorsi medici. Quando un terremoto come quello dell’altro ieri, a Rieti, devasta intere città (i morti sono più di 250) la priorità assoluta va all’assistenza di chi è ferito e di chi ha perso tutto e, anche se sta bene fisicamente, ha bisogno di conforto continuo. Gli ospedali da campo, proprio come quelli della guerra, sono il punto di riferimento per tutti, sani e malati.

La solidarietà degli italiani verso questi paesini dell’Appennino è stata massima e immediata, commovente. Le donazioni di sangue sono state tempestive, massicce, al punto che il fabbisogno è quasi saturo e forse ne resterà per altri feriti! Nel ringraziare tutti per l’enorme generosità, però, la Croce Rossa fa sapere che ci sono anche altri modi -non meno importanti- per aiutare medici e infermieri nell’assistenza. Nelle zone colpite e in quelle immediatamente limitrofe, gli ospedali piccoli e grandi, le guardie mediche e i punti di assistenza devono rimanere liberi per i feriti più gravi. Fratture, contusioni e traumi cranici sono le condizioni più comuni e che necessitano interventi immediati.

A questi si aggiungano le persone con patologie precedenti (cardiache, diabetiche, oncologiche, renali) che a causa del terremoto non possono ricevere assistenza in modo normale e rischiano di aggravarsi. Per tutti loro, le sale operatorie e le stanze ospedaliere devono rimanere libere. Per questo la richiesta dei medici alle persone che vivono in Lazio, Marche e Umbria è di evitare ricoveri ospedalieri per “banalità” come febbre alta, tagli, slogature. Fatevi aiutare da un medico di famiglia, da strutture private, lasciando i pronto soccorso liberi. In caso di traumi più gravi, ma non mortali, abbiate la pazienza di attendere il vostro turno, anche se non è facile, perché la precedenza va data a chi ha subito il terremoto e i suoi danni, fisici o psicologici. E’ l’ennesimo sforzo che si richiede a una popolazione che ha già dato moltissimo spontaneamente.

admin

x

Guarda anche

Per mantenere un viso giovane… non usate il cellulare!

Se volete mantenere un bel viso giovane, senza rughe né doppio mento, fareste bene a ...

Condividi con un amico