Home » Benessere » I nuovi parametri del colesterolo

I nuovi parametri del colesterolo

dottore 1

Viene dalla Società Europea di Cardiologia (ESC) la nuova indicazione per combattere il colesterolo che, nel tempo, è diventato sempre più noto ed è cambiato nei suoi parametri. Una volta era colesterolo e basta, poi si è scoperta la diversa azione tra quello cosiddetto “buono” e quello “cattivo”, responsabile delle malattie. Oggi ulteriori nuove linee guida pongono il nuovo target di colesterolo entro 70-100.

Fino ad oggi si parlava della pericolosità del colesterolo “cattivo” quando superava il parametro di 200, ma secondo i cardiologi europei bisogna cominciare a pensare in termini di parametri minori e portare il limite a 100. In questo limite saranno inseriti anche i soggetti normopeso o comunque non inseriti in una fascia di rischio ben precisa. Questo perché le malattie cardiache in aumento, anche tra i giovani e sportivi, stanno facendo riconsiderare la tolleranza dei grassi nel sangue in funzione dei nuovi tempi e dei nuovi tipi di alimentazione. Si deve intervenire, cioè, molto prima che la diagnosi sia fatta dal medico.

Ciò significa riconsiderazione totale delle diete e del tipo di attività fisica, con o senza fattori di rischio ereditari o individuali. Per combattere il colesterolo, lo diciamo da sempre, è importante l’alimentazione (priva di grassi, ricca di vegetali) e il movimento fisico costante quotidiano. Si possono usare poi le statine oppure, se queste non agiscono al meglio, anche i nuovi anticorpi anti PCSK9. Le statine sono consigliate alla maggior parte delle persone con problemi di colesterolo, mentre a chi ha ipercolesterolemia ereditaria si consiglia piuttosto di provare questi nuovi farmaci a base di anticorpi che sono sicuramente più costosi ma garantiscono risultati molto più rapidi, e migliori. I medici, dal canto loro, dovranno adattarsi a diagnosticare un quadro più o meno salutare adottando le nuove linee guida e aumentando la consapevolezza delle persone sul tema.

admin

x

Guarda anche

denti-2

Come funziona, in Friuli, la “odontoiatria sociale”

Dopo gli orti sociali e gli alloggi sociali, anche la medicina si apre al mondo ...

Condividi con un amico