Home » Benessere » E’ “niclosamide” il nemico di Zika

E’ “niclosamide” il nemico di Zika

Il virus delle zanzare tropicali che deforma i bambini nel grembo delle mamme e minaccia la sanità mentale degli adulti che lo contraggono potrebbe avere un nemico potente che viene dal passato. Si tratterebbe del “niclosamide”, la sostanza base di un farmaco in commercio ormai da anni e che si usa per curare le infezioni intestinali da Tenia.

Uno studio della Johns Hopkins University ha dimostrato che questa sostanza può agire addirittura fermando Zika in piena azione. Il virus brasiliano ha antiche origini africane, infatti appartiene alla stessa famiglia di malaria e dengue, ma anche al ceppo della febbre del Nilo. Era stato isolato in Uganda circa 70 anni fa, poi dimenticato per anni e tornato in auge con l’epidemia brasiliana. Il fatto che colpisca pesantemente le donne incinte ha fatto relegare, erroneamente, questo virus come un problema minore, legato solo a uno specifico gruppo di persone. Oggi che tutti temiamo i suoi effetti, invece, se ne parla come di un problema globale.

E la ricerca per un vaccino ha portato alla scoperta di cui sopra. Ovvero degli effetti positivi di un farmaco che tutti conosciamo da tempo. Finora si è sperimentato solo in laboratorio dove ha dato risultati interessanti. Non solo sconfigge Zika in modo totale, ma non ha effetti collaterali di sorta. Non è dannoso né pesante nemmeno per una donna incinta, per cui può essere usato anche in stato di gravidanza senza preoccupazioni. Si dovrà ora sperimentare la sua efficacia anti Zika sugli animali e infine sull’uomo, nell’ultimo step dell’esperimento.

admin

x

Guarda anche

Cosa è la “depressione da facoltà di Medicina”?

Tranquilli, non è una nuova sindrome, ma un fenomeno da studiare comunque. Si tratta di ...

Condividi con un amico