Home » Benessere » Dieta: comincia dopo le vacanze

Dieta: comincia dopo le vacanze

Impossibile fare altrimenti. In vacanza ci si lascia andare, ci si DEVE lasciar andare altrimenti non sarebbe divertimento. Ma quando si rientra e si torna alla normale vita di tutti i giorni ci si rende conto che il vestito che indossavamo per far figura in ufficio non entra più o che la divisa da lavoro ci va stretta… come rimediare? Con la dieta “da rientro”.

Ebbene sì, esiste anche questa. E si basa sulla riduzione delle porzioni nei piatti di tutti i giorni, ma senza esagerare perché non è con il digiuno che ci si tiene in forma ma con la giusta e sana moderazione. Per applicare questa moderazione bisogna innanzi tutto eliminare i cibi “spazzatura” e affidarsi ai genuini prodotti di stagione: frutta e verdure autunnali insieme a poco pane e a molto pesce. Il pesce, infatti, viene scelto dal 75% degli italiani di ritorno dalle ferie, segno che oltre ad essere gustoso e apprezzato è considerato il modo migliore per perdere peso. E non è del tutto sbagliato, se ci si pensa. In autunno, il mare offre un’ampia scelta: acciuga, dentice, nasello, orata, pesce spada, sardina, sgombro, sogliola e triglia sono solo alcuni!

La ricchezza del pesce risiede nel fosforo, nella vitamina D e negli omega3. Il primo aiuta la nostra concentrazione mentale, la vitamina D ci aiuta a riposare meglio e gli omega3 a mantenerci leggeri ed elastici e a riprendere con grinta e senza stanchezza il lavoro. Per evitare di perdere queste proprietà il pesce della “dieta di rientro” dovrebbe essere consumato crudo, quindi sushi a volontà oppure alici marinate, tartare di tonno e così via. Se però preferite cuocerlo, scegliete di farlo bollito oppure alla piastra senza bruciarlo troppo e con appena un filino di olio a condimento.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché gli sbalzi termici ci fanno star male

Succede molto più spesso di quel che pensiamo, soprattutto d’estate. Beviamo acqua gelata per combattere ...

Condividi con un amico