Home » Benessere » Parma, allarme legionella in città

Parma, allarme legionella in città

legionellaparma

Si parla ormai di allarme, a Parma, dove tra l’altro ieri e oggi si sono verificati già due decessi per colpa della legionella.  La legionella è una tipologia di batteri con ben 51 sottogruppi diversi, divisi a loro volta in 71 sierotipi. Il più pericoloso è la Legionella Pneumophila che già causò una vera strage di turisti nel 1976, entrando dai filtri non puliti dei condizionatori di un albergo. Sono per lo più batteri d’acqua e si concentrano nelle pozze stagnanti o negli ambienti umidi e non proprio puliti.

Alla ricerca delle cause

L’attacco batterico in atto a Parma sembrerebbe anche esso appartenere al tipo Pneumophila in quanto sia i 31 contagiati che i due morti hanno lamentato problemi respiratori pesanti. Le due pazienti decedute erano entrambe molto anziane (80 anni la prima, 77  la seconda) e avevano malattie pregresse a rendere difficile la cura della malattia. La legionella si può contrastare e guarire, se il fisico del paziente aiuta. Tuttavia occorre applicare tutte le misure di sicurezza per evitare che altre persone vengano colpite e quindi bisogna capire la causa principale della diffusione di questi batteri in città. Per questo si riuniranno oggi tutte le ASL della regione  Emilia-Romagna, in consultazione con gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità.

Una zona definita

Il sospetto principale è che i batteri stiano infestando l’acquedotto di Parma ma non tutto, solo in alcune zone ben definite. I casi di persone colpite dalla legionella infatti sono concentrati prevalentemente in uno stesso quartiere, per cui si andrà a controllare la rete idrica nel sottosuolo di questa parte della città, prima di ogni altra. Attivate anche le istituzioni con il sindaco Pizzarotti che, lasciando da parte i problemi politici che lo vedono protagonista in queste ore, sta dedicando tutta la propria attenzione alla città e ha già informato la cittadinanza sul problema in atto e sulle misure che si stanno prendendo per eliminarlo. La legionella fa paura, ma non è un nemico invincibile e i mezzi che si sono attivati sono in grado di risolvere la situazione se ben coadiuvati dai comportamenti dei cittadini che sono invitati a seguire i consigli dati dagli esperti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

eiaculazione-problema

Sesso: come curare l’eiaculazione precoce in modo naturale

L’eiaculazione precoce è un problema di molti uomini, non soltanto giovani! E’ un disturbo che ...

Condividi con un amico