Home » Benessere » Star bene con i fanghi. Tutto quello che avreste voluto sapere…

Star bene con i fanghi. Tutto quello che avreste voluto sapere…

L’Italia è ricchissima di sorgenti termali, e lo deve (tragico ma vero) proprio al suo essere ricca di faglie tettoniche e di vulcani. Noi italiani sappiamo bene che i fanghi termali curano, nonostante l’odore terribile e il fastidio della melma, e sappiamo che un fine settimana agli stabilimenti di Montecatini o all’isola di Vulcano vale la spesa del viaggio, per quanto si sta bene dopo.  Ma sappiamo davvero tutto sui fanghi e sulla loro efficacia? Sappiamo a chi fanno bene e a chi no?

E’ vero che i fanghi …

…sono diversi, e non ce ne sono due uguali tra loro. Dipende dalla composizione del terreno e anche da dove e come si applicano al corpo. Vero che l’uso dei fanghi permette di risparmiare sulla spesa medica in quanto molti malanni passano in modo naturale grazie ad essi. Ed è vero che i fanghi sono riconosciuti dalla OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) come cura medica efficace, tanto da averla aggiunta ai propri obiettivi di promozione e sviluppo fino all’anno 2025! E’ vero che i fanghi si usano nelle terme o nelle SPA …quest’ultimo termine ci arriva dall’inglese che a sua volta lo prese dal latino antico (salus per aquam) e lo utilizza appunto per indicare luoghi in cui si fa uso di acque termali e di fanghi. Dove questi due elementi sono assenti (i centri benessere/di cosmesi/di massaggio) il termine SPA è inappropriato.

E’ invece falso …

…affermare che i fanghi sono costosi. Infatti, con la prescrizione medica, si arriva a pagare soltanto il ticket nessun’altra spesa aggiunta. E’ falso pensare che siano efficaci solo in estate perchè “fanno sudare”, di fatto alle terme ci si può andare in qualsiasi stagione con gli stessi benefici. I fanghi poi sono adatti a tutti, uomini e donne, bambini e anziani. Per i piccoli basta consigliarsi prima col pediatra, che quasi certamente vi dirà di sì. Come abbiamo detto prima parlando della SPA, i fanghi curativi li conoscevano anche i romani antichi,  e anzi proprio loro li hanno elaborati e convogliati nelle strutture termali che noi oggi “imitiamo”. Anche se il termine SPA viene dalle famose terme della omonima cittadina del Belgio, le migliori acque (e fanghi) termali si trovano certamente in Italia. Dunque andate sul sicuro. Magari proprio vicino casa vostra c’è la soluzione a tutti i mali.

 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Quale albero di Natale? Alcune idee bizzarre per realizzarlo in poco spazio

Il bello delle decorazioni invernali è che il Natale è un punto irrinunciabile e trasformare ...

Condividi con un amico