Home » Benessere » Oggi la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi

Oggi la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi

anziani-2

Oggi si celebra la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi e si scopre, ma forse si sapeva già, che questa malattia non riguarda solo le donne. Lo scheletro femminile la subisce più pesantemente dato che a causa della menopausa avviene una brusca carenza di calcio e un indebolimento aggravato dai tanti compiti quotidiani delle donne, ma anche i signori uomini ne sono vittime e con numeri abbastanza elevati. In Italia, ad esempio, il Piemonte è la regione in cui si registra il più alto numero di fratture per osteoporosi (tra uomini e donne indistintamente).

Prevenzione, si può

Oggi che sappiamo benissimo cosa è e a cosa è dovuta l’osteoporosi possiamo, anzi DOBBIAMO, fare prevenzione. La fragilità ossea deve cominciare a essere curata da giovani, consumando le giuste quantità di latte e formaggio per rinforzare lo scheletro. E facendo movimento quanto basta per rendere il corpo sano e forte. Poi, sottoponendosi alla densitometria ossea per controllare lo spessore delle ossa e come cambia nel tempo. Se invece si è già stati vittima di fratture da osteoporosi, il trattamento curativo deve affidarsi a farmaci specifici che però non tutti, in Italia, ricevono (appena il 21%).  La prevenzione forse non impedisce del tutto la formazione dell’osteoporosi, dovuta anche a fattori ereditari, ma certamente aiuta a non subire fratture gravi che a una certa età possono anche bloccare a letto per tutta la vita.

Anche gli uomini

Negli ultimi 10 anni, in una Italia sempre più anziana,  il numero assoluto di fratture di femore da osteoporosi è aumentato in modo drammatico, passando dal 27%   al  36% tra gli uomini.  E nei maschi questo fenomeno è ancora da studiare bene perché causato da processi diversi che quelli della donna. Gli uomini non subiscono l’azione degli ormoni ma deteriorano il proprio scheletro con azioni esterne, come il vizio dell’alcol, del fumo, o l’uso di orticosteroidi . Capire come funziona e come si batte l’osteoporosi maschile è la sfida del futuro della quale parlerà il congresso nazionale della Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro ( www.siommms.it ) che si apre oggi, a Roma.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

verdure-1

Sarà vero? Come capire quali alimenti fanno davvero bene

Il caffè fa bene alla salute, no, anzi, distrugge il cuore. Il cioccolato devasta i ...

Condividi con un amico