Home » Benessere » E se Valentino tornasse a diffondere l’AIDS?

E se Valentino tornasse a diffondere l’AIDS?

sesso-2

Valentino Talluto è un giovane romano passato alla storia come “l’untore”. Proprio come i famosi personaggi temuti nel medioevo perché spargevano il contagio della peste, l’uomo ha diffuso il contagio dell’AIDS su una trentina di donne che, considerati anche i loro compagni e figli, alla fine coinvolgono quasi 60 persone! La tecnica era facile… chattava con donne insoddisfatte o curiose, anche con ragazze ingenue (pare anche con una minorenne!) e i suoi modi gentili e romantici portavano molto presto a una storia reale, al sesso.

L’UNTORE CONSAPEVOLE

Il dramma nel dramma non sta solo nel fatto che Valentino, pur malato di AIDS, ha continuato a far sesso non protetto diffondendo il contagio ma anche dalla scoperta recente che lui sapeva la propria condizione di malato fin dal 2006 e nonostante questo ha appositamente contattato e corteggiato e amato fisicamente tutte queste donne. L’uomo è stato posto agli arresti quando la storia è venuta allo scoperto ed è anche stato indicato come un criminale, sebbene il sesso non protetto che lui proponeva sia stato accettato da tutte le donne con cui è andato! Ciò a conferma che c’è poca attenzione su come proteggersi, durante i rapporti sessuali, e c’è superficialità da parte di tutti sull’AIDS e altre malattie sessualmente trasmissibili.

TORNA IN LIBERTA’

Valentino sta pagando la sua colpa e si sta sottoponendo al processo, che però non è ancora iniziato. C’è stata solo l’udienza preliminare che ha imposto un carcere cautelare per l’uomo, in attesa di iniziare le udienze vere e proprie. Ma il troppo tempo trascorso in questa attesa ha fatto sì che si sia giunti quasi allo scadere del tempo di custodia, e questo significa che il detenuto potrebbe tornare libero. E in quel caso? Tornerebbe a infettare altre persone? Fuggirebbe e farebbe perdere le proprie tracce? Il pericolo è molto alto ed è reale, quindi si spera che si trovino le condizioni per trattenerlo. Tra le “vittime” di Valentino L’Untore, dicevamo, anche una minorenne. Una ragazza che all’epoca dei fatti aveva soltanto 14 anni … altra tegola sul problema dell’educazione sessuale dei giovani, praticamente ignorata o sconosciuta.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

eiaculazione-problema

Sesso: come curare l’eiaculazione precoce in modo naturale

L’eiaculazione precoce è un problema di molti uomini, non soltanto giovani! E’ un disturbo che ...

Condividi con un amico