Home » Benessere » Torna l’ora solare: come adattarsi al cambiamento

Torna l’ora solare: come adattarsi al cambiamento

ora-solare-now

Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre torna l’ora solare e diremo arrivederci veramente all’estate e alla luce del sole fino alla prossima primavera. Le lancette dell’orologio dovranno tornare INDIETRO DI UN’ORA e noi potremo dormire di più, questo sicuramente è un grande vantaggio che suggeriamo a tutti di cogliere, evitando “ore piccole” o feste stressanti. Il recupero del sonno, tra l’altro, ci aiuterà moltissimo ad affrontare altri cambiamenti un po’ meno piacevoli che l’ora solare ci porterà.

IL CAMBIAMENTO COMINCIA A TAVOLA

Per adattarsi all’ora solare, occorre adattarsi ai cambiamenti del ritmo luce-buio e il modo migliore per farlo, strano a dirsi, è quello di mangiare bene. Gli esperti nutrizionisti “ci permettono” di assumere più zuccheri specialmente al mattino per darci la carica per la giornata intera, consigliando però allo stesso tempo di non mangiare pesante la sera, eliminando quindi grassi, pane e dolciumi dalla cena. La carica del cibo ci aiuta anche ad adeguarci alle maggiori ore di buio, non potendo trarre l’energia dal sole la compensiamo col mangiare, purché non si esageri.  E’ possibile soffrire di disturbi come apatia, depressione, insonnia, tutti problemi che ci fanno sentire “insoddisfatti” e ci spingono verso il cibo per trovare un “premio”. Per questo va bene mangiare di più, ma in modo equilibrato. Più insalate, più proteine, zuccheri e carboidrati di giorno, spuntini a base di frutta e cenette leggere di sera.

ORA SOLARE E ANSIA CRESCENTE: COME COMBATTERLA

Ci informano i medici che “Le attività ormonali e cerebrali che regolano il sonno e le malattie dell’umore  hanno una ritmicità giornaliera, mensile e annuale. Pare che la depressione sia proprio la malattia dei ritmi biologici“.  Ecco perché adattarsi a giornate più corte e meno luminose potrebbe scatenare attacchi di ansia e di depressione in molti soggetti. Tuttavia coraggio… QUESTO tipo di depressione non è una malattia ! Si supera con qualche accorgimento che, oltre al cibo, prevede anche più movimento (magari iscrivetevi in palestra) o una maggiore dedizione alle nostre passioni extra lavorative. Molto importante, poi, dormire molto in questi primi giorni per riadattarci ai nuovi ritmi di sonno. E appena possibile esporci al sole, o comunque alla luce del giorno, anche se invernale … passeggiando di domenica o andando al lavoro a piedi, per quanto possibile.

 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

sesso-1

Sesso: come si misura l’orgasmo femminile

Ma come si fa a capire il piacere delle donne? E’ un problema talmente serio, ...

Condividi con un amico