Home » Benessere » Olio di palma, fa davvero male?

Olio di palma, fa davvero male?

olio-palma-neg

Fateci caso, ormai ogni prodotto alimentare che passa in TV con la pubblicità presenta la dicitura a caratteri cubitali “SENZA OLIO DI PALMA”. Devono farlo, se vogliono vendere, perché sull’olio di palma ormai da due anni sono in corso discussioni accese tra gli esperti. Cancerogeno, sano, da evitare, da consigliare … non si trova un accordo perché ancora non ci sono abbastanza dati per decidere se sia pericoloso o meno. Una notizia che sconvolge tutti è che “Nutella” contiene abbondanti quantità di olio di palma e NON HA INTENZIONE di eliminarlo, essendo alla base della sua cremosità.

FA MALE ALL’AMBIENTE

Se un gigante come “Ferrero” corre questo rischio, dobbiamo allora credere davvero che l’olio di palma sia dannoso? Potrebbe esserci un aspetto diverso, della questione. Magari ci viene detto che è dannoso per la salute per proteggere l’ambiente, dove invece le coltivazioni per produrre l’olio di palma stanno avendo un impatto pesante. Per ottenere questo prodotto, infatti, occorre coltivare migliaia di palme che richiedono un ambiente quasi desertico, privo di alberi. Per cui si tagliano chilometri di foreste per realizzare queste piantagioni… e questo, certo, un bene non è.

FIDARSI DI CHI TOGLIE L’OLIO DI PALMA

Nel dubbio, possiamo comunque scegliere di non consumare olio di palma mettendoci al sicuro finché non avremo una risposta ben precisa. Per far questo, però, dovremmo dimostrare una enorme fiducia, perché non è detto che le aziende che espongono la scritta “SENZA OLIO DI PALMA” poi lo abbiano tolto davvero dal prodotto. A meno di non voler consumare biscotti e dolci di nostra esclusiva produzione, dovremmo essere un po’ più fatalisti e certamente tenerci informati continuamente, perché la “guerra dell’olio di palma” minaccia di andare avanti ancora per anni! In fondo, alcuni studi ci dicono che l’olio di palma contiene sì alcune sostanze cancerogene, ma che diventano tali solo se portate oltre un certo livello di ebollizione e non sempre questo prodotto si usa “bollito” negli alimenti. Ancora una volta, bisogna fidarsi … e, nell’attesa, se ci riuscite… rinunciare a qualcosa di infinitamente buono come la “Nutella”.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

eiaculazione-problema

Sesso: come curare l’eiaculazione precoce in modo naturale

L’eiaculazione precoce è un problema di molti uomini, non soltanto giovani! E’ un disturbo che ...

Condividi con un amico