Home » Benessere » Giornata Mondiale contro il Diabete. E un milione di persone non sa di averlo

Giornata Mondiale contro il Diabete. E un milione di persone non sa di averlo

E’ iniziata lunedì la settimana dedicata al diabete che porterà, giorno 14 novembre, alla Giornata Mondiale dedicata a questa malattia. Come tutti gli eventi di questo genere, la giornata servirà ad aiutare e consigliare malati e familiari dei malati già accertati, ma anche ad offrire test che possano far capire a chi si crede sano che soffre dello stesso problema. Solo in Italia, infatti, almeno 1 milione di persone potrebbe essere diabetico e non lo sa! Parlando in cifre strette, il 6,2% degli italiani è malato, il 10% potrebbe ammalarsi nei prossimi vent’anni, i maschi sono più colpiti delle femmine e le persone obese o con casi in famiglia o con vita sedentaria possono essere a rischio.

Conoscere il Diabete

Quando si parla di diabete, di solito si intende il Diabete Mellito (sebbene esistano anche forme come il diabete gestazionale e il diabete insipido, che possono essere temporanee). Il DM invece va controllato e curato tutta la vita. Può essere di tipo 1, autoimmune, congenito e spesso presente nei bambini oppure di tipo 2, derivato da fattori esterni come eccessi alimentari, vita sedentaria e così via. Il diabete si “controlla” con l’assunzione di insulina prima dei pasti, con controlli periodici significativi per evitare che sfoci in disturbi più importanti legati al cuore, alla vista o alla circolazione. Non tutti sanno ancora bene cosa sia e come si gestisce il diabete, non tutti sanno che ci si può ammalare di diabete anche in tarda età per cui è importante controllare la glicemia costantemente nelle analisi di routine. Ma del diabete non si deve aver paura, se si impara a conviverci.

La settimana del Diabete in aiuto di tutti

Durante queste giornate che conducono al 14 novembre, si potrà usufruire gratuitamente dei servizi di informazione e diagnosi legati al diabete: consulenze e screening,  valutazione del rischio, informazioni di presenza e online, convegni ma anche momenti rilassanti come  spettacoli, passeggiate a tema, mini-maratone, fit-walking. Il titolo di quest’anno è “Occhi sul Diabete” che non vuol dire soltanto ricordiamoci di controllarci, ricordiamoci di informarci ma anche far attenzione dato che il diabete può colpire anche la vista e causare cecità. Nel mondo questa malattia affligge almeno 415 milioni di persone, destinate a divenire 640 milioni entro il 2040. E non tutti sanno che anche cani e gatti soffrono di una forma simile di diabete e che anche per loro, una giornata come quella del 14 novembre, offre informazioni utili e consigli importanti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Perchè noi italiani stiamo “meglio di tutti”, nonostante la crisi

Ricollegandoci al discorso sulla Buona Sanità (articolo qui), in Italia non ce la passiamo proprio ...

Condividi con un amico