Home » Benessere » Dieta: come seguire quella del professor Veronesi

Dieta: come seguire quella del professor Veronesi

veronesi

Le diete cambiano da persona a persona. Sarebbe sbagliato dire che esistono regole standard per tutti, perché ogni organismo reagisce in modo diverso all’alimentazione. Certamente però, se si parla di “mangiar sano” nel senso di evitare cibi pericolosi per la salute, le regole di base sono molto simili e possono essere adattabili a tanti soggetti diversi. Ne sapeva qualcosa il professor Umberto Veronesi, grande oncologo da pochi giorni venuto a mancare, il quale stava lavorando negli ultimi anni proprio a dei piani alimentari “anti cancro”. Piani che tutti, in misura diversa, potremmo adottare… fermo restando che le cause dei tumori non risiedono solo nel cibo ma anche nei geni ereditari e nell’inquinamento ambientale.

Dodici consigli firmati Veronesi

I consigli del professor Veronesi sono la sua massima eredità per noi cittadini e non sono nemmeno tanto difficili da memorizzare. Si tratta di dodici regole chiare ed efficaci che partono dalla tanto discussa carne rossa. Il professore era vegetariano ma non era del tutto contrario alla carne: (1) Consumare carne rossa in quantità moderate, era il primo consiglio. Poi, (2) consumare pochi o niente salumi industriali a causa dei conservanti spesso tossici, a lungo andare. (3) Via libera a carni bianche e pesce di ogni tipo. (4) OK anche per olio di oliva, yoghurt e vino rosso con moderazione. (5) Sì a té verde e curcuma, ottimi scudi anticancro. (6) Pomodori e cipolla sono ottimi alimenti contro il cancro insieme a legumi, ortaggi, verdure a foglia verde, cetrioli, peperoni, erbe aromatiche… (7) Molta frutta, specialmente fragole, albicocche, frutti di bosco, uva.

Una buona dieta fin da piccoli

I consigli proseguono con (8) consumare frutta e verdura di stagione, meglio se cruda; (9)niente frittura, niente arrosti ma molta cottura in umido e al cartoccio; (10) evitiamo se possibile cibi troppo grassi; (11) non dovete eliminare pasta e pane ma solo diminuirli. La dodicesima regola è forse la più importante: la dieta sana e intelligente va adottata fin da bambini. E’ importante, questo, perché il corpo si forma durante l’infanzia e se si adatta subito al gusto e all’uso di certi cibi continuerà ad amarli anche da adulto. E’ fondamentale mangiar bene e associare all’alimentazione sana e ragionata anche il movimento fisico, se non proprio quotidiano per lo meno associato a tre volte la settimana.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

santo-bambini-ct

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico