Home » Benessere » Ecco come le staminali ringiovaniscono la pelle

Ecco come le staminali ringiovaniscono la pelle

pelle-staminali

Tornare giovani, tornare bambini … il sogno di tante persone di mezza età, ma non solo. Quando il corpo e la pelle, in particolare, cominciano a cedere scopriamo all’improvviso la nostra fragilità umana e ci ritroviamo “grandi” senza volerlo. La bellezza, la luminosità dei nostri vent’anni lascia il posto a rughe, macchie, una tinta sbiadita che ci rende tanto simili ai nostri genitori o -peggio!- ai nonni e ci toglie anche l’entusiasmo e la voglia di vivere. Apparire è importante, lo sta scoprendo anche la medicina e in molti campi (per esempio in oncologia) si applicano terapie di bellezza insieme a quelle farmaceutiche. Dunque poter ringiovanire è un desiderio, più o meno nascosto, di tutti.

La tecnica giapponese che ringiovanisce

Lo realizza una scoperta scientifica importante, quella del dottor Shinya Yamanaka, premio Nobel per le sue innovazioni alla medicina rigenerativa, che vede di nuovo protagoniste le famose cellule staminali, quelle cellule in grado di riprogrammarsi e di produrre tessuti nuovi a comando. Una riprogrammazione nel senso del ringiovanimento fa in modo che queste cellule possano riportare il nostro viso alla bellezza lucente della nostra prima giovinezza. La tecnica giapponese si basa sulla combinazione di 4 geni chiave, chiamati OSKM, che possono far regredire le staminali adulte fino al loro stadio simil-embrionale, da dove poi possono essere riprogrammate verso ciò che ci serve, come ad esempio una pelle candida da quindicenne, o un viso privo di rughe, e così via.

La magia dell’interleuchina

Tutto questo processo di riprogrammazione e ringiovanimento non potrebbe aver luogo senza la presenza della molecola interleuchina 6 (IL -6). Le ricerche condotte nel 2013 hanno infatti dimostrato che in assenza di questa, le riprogrammazioni staminali per i tessuti possono causare dei danni importanti, per cui in realtà il processo non sarebbe efficace. E’ proprio l’azione “magica” della interleuchina 6 a far passare indenne il corpo dalla trasformazione cellulare e a favorire tutti quei benefici che stanno per cambiare radicalmente la medicina estetica. Le staminali che si usano per questo processo vengono prelevate dai tessuti grassi del paziente, una volta riprogrammate vengono reimmesse nel corpo del soggetto e si attivano per applicare i cambiamenti dovuti dove necessario. Lo stesso modo di agire potrà essere usato per risolvere problemi più gravi legati a malattie, ustioni o altre lesioni che implicano l’aiuto della medicina rigenerativa.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

santo-bambini-ct

Dati falsati per “finire il turno prima”: bimbo nasce con gravi danni

La Procura di Catania sta indagando, e ha già posto in stato di fermo, due ...

Condividi con un amico