Home » Benessere » Sesso orale: se ne parla e si fa (anche con una Giornata Mondiale!)

Sesso orale: se ne parla e si fa (anche con una Giornata Mondiale!)

Se ne parla a stento, se ne parla spesso male, se ne parla di nascosto. Eppure la pratica del sesso orale è talmente importante da avere una sua “Giornata Mondiale”. Sembra uno scherzo, e in effetti all’inizio lo era, ideato negli Stati Uniti per liberarsi dal romanticismo smielato di San Valentino. Così un gruppo di buontemponi aveva organizzato per il 14 marzo la “Giornata Mondiale della Bistecca e del Sesso Orale”, un accostamento che non ha proprio alcun senso… come la “giornata” … ma che ci permette di prendere spunto per parlarne senza tabù.

Fa anche bene, però …

Per alcuni è solo un buon modo di raggiungere il piacere senza paura di procreare, per altri è un modo di prolungare il godimento al punto da arrivare a sensazioni incredibili. La scienza riconosce che il sesso orale, più di quello “normale”, consente il rilascio di endorfine … gli ormoni che ci rilassano e ci tolgono il dolore al punto da calmare anche mal di schiena e mal di testa cronici! L’incontro tra la bocca (organo del tatto sensibilissimo) e le nostre parti intime (sensibili anch’esse) facilita l’esplosione dei sensi e un benessere fisico davvero prezioso. Però … . C’è il contatto tra zone altamente batteriche, uno scambio di germi e di micro organismi non sempre benefici. Il virus Hpv (Papillomavirus Umano), causa del tumore all’utero o alle vie genitali maschili, durante il sesso orale può intaccare la gola e causare il cancro all’esofago … e non solo.

Il 36% dei tumori della bocca

Il 36% dei tumori del cavo orale (esofago, gola, lingua) è causato dalla pratica del sesso orale. I più colpiti sono gli uomini, che lo fanno spesso e con più facilità delle donne, soprattutto con partner occasionali. Le donne lo vedono ancora come una cosa “sporca” per cui non sempre accettano di farlo (ma amano farselo fare!) e si proteggono di più. Per chi proprio non può farne a meno, ormai grazie ai vaccini anti Hpv ci si può proteggere meglio e grazie alla prevenzione si può evitare di restare tra quei 12 soggetti su 100.000 che di sesso orale (e conseguenze) ci muoiono. Se invece avete paura e volete farne a meno … tranquilli. Il 14 marzo potete sempre festeggiare la bistecca!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico