Home » Benessere » Ecco il liceo dove si studia Medicina

Ecco il liceo dove si studia Medicina

Students and teacher working in lab classroom

Il sud che non ti aspetti… quello che stupisce positivamente e che ci ricorda come il cambiamento parta sempre da chi ha meno risorse. In questo caso da Reggio Calabria e precisamente dal Liceo Scientifico da Vinci, scuola capofila di una sperimentazione molto interessante che potrebbe formare i medici del futuro fin dalle aule del liceo. Dopo la tortura dei test per accedere a Medicina, che tolgono tempo e passione ai giovani diplomati, si sta pensando di “coccolare” la vocazione alla medicina fin dalla prima adolescenza, creando quindi dei licei a INDIRIZZO BIOMEDICO.

Liceo con indirizzo “Biomedico”

Proposta dall’Ordine dei Medici e col benestare del Ministero dell’istruzione e della Ricerca, questo esperimento prevede un liceo scientifico in cui i primi due anni sono comuni per tutti e tipicamente dediti alle materie standard di questo indirizzo scolastico. Gli ultimi tre, però, chi vuole fare il medico dovrà scegliere l’indirizzo “Biologia con curvatura biomedica” che prevede 50 ore di vere lezioni di medicina, di cui 20 tenute da veri professionisti in classe e 10 presso strutture ambulatoriali o ospedaliere. Oltre al liceo di Reggio Calabria, altri 19 licei saranno inseriti in questa sperimentazione in tutta Italia.

I test non finiscono mai

La cosa più interessante e valida di questo indirizzo di studi è la frequenza dei test di valutazione: ogni due mesi ne verrà sottoposto uno da 45 domande a scelta multipla sull’argomento medico. In tal modo i ragazzi che riusciranno a terminarlo arriveranno preparati non solo ai test di ammissione universitari ma anche al tipo di studi che li aspetta in facoltà. A Reggio Calabria il primo corso si è già concluso e i dati parlano di livelli di bravura di questi studenti più elevati rispetto a chi ha scelto un indirizzo più comune, segno che la vera vocazione si deve individuare e coltivare negli anni e non in una sola giornata di quiz.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ricerca, tablet e ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini

Quando i tablet rischiano di ritardare lo sviluppo del linguaggio nei più piccoli. Un gruppo ...

Condividi con un amico