Home » Benessere » Texas, legge consente ai medici di mentire per evitare aborto

Texas, legge consente ai medici di mentire per evitare aborto

Approvata in Texas una legge che consente ai medici di mentire alle madri per evitare gli aborti. La norma, approvata nello Stato Usa roccaforte della destra religiosa, è stata fortemente voluta dal senatore repubblicano Brandon Creighton che sostiene sia un modo per proteggere i dottori dalle cause legali e dalle richieste di risarcimenti per danni.

La legge, rinominata Bill, 25 garantisce così ai medici un’ampia discrezionalità nel nascondere a una donna incinta che il feto ha gravi malformazioni o malattie genetiche, qualora gli stessi medici sospettino che la donna possa optare per un aborto. Il provvedimento impedirà di fare causa ai medici che ometteranno di dare alle donne in gravidanza informazioni necessarie come quelle che riguardano la possibile disabilità del nascituro. L’altro disegno di legge, Bill 415, vuole invece vietare la cosiddetta “dilatazione ed evacuazione” (D&E), metodo di rimozione del feto comunemente usato nel secondo trimestre di gravidanza che prevede un trattamento preliminare e poi un raschiamento del feto e delle sue parti.

L’approvazione delle norme ha scatenato, non solo in Texas ma in tutti gli Stati Uniti, le proteste da parte delle associazioni per i diritti delle donne. Il timore è che i due nuovi provvedimenti possano essere presi come modello in altri Stati a maggioranza conservatrice.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Milano, una mostra per 100 anni Rinascente

Una mostra per celebrare i 100 anni della Rinascente. A Milano, a Palazzo Reale, la ...

Condividi con un amico