Home » Benessere » Farmaci ritirati per “mancanza di documentazione”

Farmaci ritirati per “mancanza di documentazione”

Sono almeno 300 i farmaci ritirati dal mercato per ordine dell’EMA (agenzia europea del farmaco). Si tratta di farmaci “generici” , ovvero quelle medicine che contengono il principio attivo del farmaco ma non il nome della marca e che sono validi tanto quanto quelli di marca. Non si tratterebbe , infatti, di un problema legato alla validità della categoria ma di alcune analisi ulteriori da fare solo su questi tipi di farmaci genetici.

Farmaci provenienti dall’India

Prima di essere immessi sul mercato, i farmaci (generici o di marca che siano) devono superare degli esami di bioequivalenza, ovvero bisogna stabilire se il farmaco generico che corrisponde a quello con marchio “Aspirina”  abbia effettivamente le stesse modalità d’uso, dosaggi ed efficacia di Aspirina, o che il farmaco generico con la sostanza attiva di “Oki” abbia in effetti la stessa funzione benefica di Oki e così via. Questione di etichette, ma prima di apporle bisogna esser certi di non vendere “acqua fresca”, in poche parole. Nel caso dei 300 farmaci ritirati, l’esame di bioequivalenza eseguito dall’azienda farmaceutica indiana Micro Terapeutic Research Lab non erano accuratissimi.

Esami non regolari

In Italia, i farmaci provenienti da questa azienda sono soltanto alcuni: la metformina, un farmaco utilizzato per il trattamento del diabete di tipo 2, il tadalafil, un farmaco simile al Viagra, il voriconazolo, anti funghi e il bupropione, un antidepressivo. I farmaci giungevano in Europa con la rassicurazione di essere stati accuratamente esaminati ma su alcuni campioni si è visto che mancavano dati importantissimi, segno che invece nessun esame era stato eseguito. E questo ha fatto scattare l’allarme su tutti i prodotti farmaceutici prodotti in India, da cui il ritiro per sicurezza di ogni farmaco con il marchio di quell’azienda che non verrà rimesso in mercato fino a controlli avvenuti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico