Home » Benessere » E se si eliminasse il ticket ….?

E se si eliminasse il ticket ….?

Eliminare il ticket? Si può fare… “Proporrò alle Regioni un tavolo tecnico per arrivare entro l’estate a una proposta di revisione condivisa. Il mio obiettivo è dare una risposta al 6,5% di italiani che non riesce ad avere accesso alle cure”. Questa la frase del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che potrebbe cambiare il modo di concepire la sanità pubblica in Italia. Il ministro sta puntando sul “Patto della Salute” che vorrebbe istituire una compartecipazione sostenibile e distribuita equamente tra i cittadini, per cui la stessa esistenza del ticket sarebbe inutile.

Prima discutere con le Regioni

Il ministro elogia il governo che è appena stato sostituito e con il quale ha lavorato bene, sebbene sia in carica anche dai governi precedenti: “Renzi ha inaugurato una stagione riformista che abbiamo condiviso convintamente” ha dichiarato pur essendo politicamente un’avversaria.  Tornando all’argomento salute pubblica, Lorenzin ci ricorda come i ticket contino 3 miliardi sui 113 miliardi dell’intero Fondo Sanitario Nazionale per cui ci sarebbe la possibilità concreta di eliminarli. Bisognerà però discuterne con i rappresentanti delle regioni dato che -bocciato il referendum di dicembre- la Sanità rimane un tema delocalizzato e non centrato su Roma, come avrebbe voluto Renzi.

I tempi sono maturi

Introdotti nel 1989 dal governo De Mita, i “ticket” (dall’inglese “biglietto”) sono una tassa sulla quota di partecipazione diretta dei cittadini alla spesa pubblica, che può usufruire di esenzioni in base ai redditi, alle fasce d’età, al tipo di medicinali e ai servizi di assistenza in particolare per quelli salvavita.  Si paga su visite, ricoveri ospedalieri e consulti specialistici e nel tempo il suo valore dal Fondo Sanitario è sempre stato variabile. Secondo la Lorenzin oggi sono maturi i tempi per cercare di fare altrimenti e le soluzioni nuove saranno presentate al più presto proprio alle Regioni.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Aceto di mele, tutti i benefici

Tutti i benefici dell’aceto di mele. Considerare l’aceto di mele un semplice condimento è riduttivo ...

Condividi con un amico