Home » Benessere » L’importanza del latte materno che cura ogni malattia

L’importanza del latte materno che cura ogni malattia

Nove scienziati, 450 delegati da tutto il mondo, riuniti presso il  XII Simposio Internazionale sull’allattamento al seno e sulla lattazione di Medela, svoltosi a Firenze il 7 e l’8 aprile scorsi, hanno ricordato al mondo l’importanza del primo alimento umano, il latte materno appunto, che è un concentrato di benefici davvero difficile da trovare simile in giro. Ogni esperto ha parlato di un tema ben preciso che ci spiega perché è sempre meglio che i figli si nutrano al seno, nei primi giorni di vita e perché tanti luoghi comuni sbagliati (ad esempio che allattare “rovina il seno”) siano già basi di partenza che non fanno bene ai bambini.

I bambini immuni e sani

I piccoli allattati al seno crescono immuni da molte malattie, anche se sono prematuri. Lo rivelano i dati sulla NEC (enterocolite necrotizzante) che colpisce proprio chi nasce pretermine e che non si rivela nei bimbi allattati al seno, in quanto la lattoferrina contenuta nel latte della mamma uccide lo streptococco e rinforza il sistema immunitario contro questa e (molte) altre malattie. Il succhiare dal seno rinforza i muscoli del viso del bambino, e la sua capacità di ingerire  e digerire alimenti, lo protegge contro le malattie cardiovascolari, contro il diabete e l’obesità e sviluppa molte potenzialità cerebrali grazie alle proteine bioattive.  Ma non solo. Si è visto che l’allattamento al seno protegge i bambini dalla “morte improvvisa in culla”, in quanto il fenomeno è meno presente proprio nei bimbi allattati naturalmente.

Protezione totale chiamata Hamlet

Tutto questo è garantito da un complesso protettivo ribattezzato HAMLET (α-lattoalbumina umana resa letale per le cellule tumorali) che si trova appunto nel latte materno, umano e non, e che ha dimostrato, in laboratorio, di attaccare e distruggere le cellule tumorali di oltre 40 tipi di tumore!  I test sui ratti hanno confermato questa prima osservazione e anche i dati raccolti sui bambini allattati al seno stanno confermando ulteriormente. Si sta aspettando il via libera per mettere in commercio farmaci a base di HAMLET da testare sui pazienti oncologici. Ma qual è il segreto del latte materno? Uno studio americano condotto in California ha evidenziato come nel latte della madre confluiscano le “riserve” ovvero minerali e proteine provenienti da altre parti del corpo della donna come ossa, muscoli, sangue, grassi. Insomma è come se la madre “desse se stessa in pasto al figlio”, e succede in tutte le specie mammifere….  non c’è protezione più grande! Ma non soltanto il latte materno aiuta i piccoli a venire su sani. Per i più fragili, come i prematuri, ora è disponibile un protocollo per gestirli al meglio: contatto continuo con la mamma, nutrimento con latte materno anche in incubatrice, i massaggi specifici in certi momenti del giorno e della notte, le posizioni giuste in culla… tutte notizie importanti che i medici devono condividere con i genitori incoraggiandoli ad affrontare il problema del bimbo prematuro, invece di temerlo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Troppi neonati vittime del fumo passivo

Sono ancora troppi i neonati esposti al fumo passivo. Gli ultimi dati disponibili parlano chiaro: ...

Condividi con un amico