Home » Benessere » Bambina salvata da un “gemello parassita”

Bambina salvata da un “gemello parassita”

Abbiamo parlato da poco dei gemelli siamesi, caso estremo di suddivisione incompleta di un ovulo fecondato che invece di dar vita a due persone distinte le lega per una parte del corpo, a volte costringendole a una vita in simbiosi fino al giorno della morte. In determinati casi, abbastanza rari, questa “fusione” è talmente piena che l’individuo nasce con “due teste” o con “quattro gambe”. In passato questi “mostri della natura” venivano uccisi immediatamente oppure diventavano attrazioni da circo usati come animali!

La testa di un gemello sul petto

Oggi esiste il modo di risolvere con la chirurgia. E’ successo da poco in India, dove una coppia di contadini ha visto nascere una bambina “con due teste”. In realtà la seconda testa, che si era sviluppata sul torace della piccola, era un secondo bambino in formazione che però non si era sviluppato al punto da dividersi dalla gemella. La “testa gemella” era perfettamente formata ma non abbastanza irrorata da funzionare. Dunque è stata rimossa per permettere almeno alla bambina di vivere una vita normale. In questi casi si parla di “gemelli parassita”.

Lunga operazione

Il gemello parassita di questo caso in particolare era pericolosissimo: infatti la testa era legata la torace della bambina da diversi vasi sanguigni fondamentali per la sua vita. Ci sono volute 4 ore di attento lavoro micro chirurgico per eliminarla senza far morire dissanguata la neonata. La bambina si trova ancora ricoverata, perché avrà bisogno di cure intensive per superare il traumatico intervento ma poi tornerà ad avere un’esistenza normale. Senza attrazioni da circo e senza pregiudizi religiosi … almeno si spera, dato che in India ogni cosa e ogni evento sono simboli che vengono attentamente valutati. Chissà che effetto avrà su di lei questa storia, se mai lo verrà a sapere?

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Valvola inserita in cuore battente: a Catania, per la prima volta

Catania nel libro dei record. Qui, la scorsa settimana, è stato eseguito il primo intervento ...

Condividi con un amico