Home » Benessere » Seno troppo piccolo? Diagnosi sbagliata

Seno troppo piccolo? Diagnosi sbagliata

“Il tuo seno è troppo piccolo. Non può mai essere un tumore, vai tranquilla!” . Con queste parole un medico messicano ha tranquillizzato una giovane paziente di 31 anni che si era rivolta a lui per un anomalo gonfiore comparso sulla mammella. La ragazza non agiva alla leggera, perché aveva avuto casi di tumore al seno in famiglia e sapeva di doversi controllare, nonostante la giovane età. Ma il dottore -dopo appena un controllo manuale- le dice che non è niente e la rimanda a casa.

Aveva un tumore vero

Purtroppo un anno dopo quel “niente” si è rivelato un tumore serio, maligno, che ha costretto la giovane Lorena De La Peña a lunghi cicli di chemio  e all’asportazione del seno. Quasi tre anni di cure e sofferenze che solo adesso sta superando lentamente e tutto per colpa di una diagnosi frettolosa e stupida basata su una osservazione superficiale e sulla pigrizia di un medico incompetente. “Mi fidavo di lui, mi disse che era solo una cisti e che col mio seno piccolo non poteva mai trattarsi di tumore”, racconta la giovane donna che oggi lavora per sensibilizzare le donne, ma anche i medici, sul tema della prevenzione.

L’importanza della prevenzione

In effetti, se si pensa a quanti soldi e tempo si spendono durante l’anno per le campagne di informazione sulla prevenzione, per invitare le donne a capire e combattere, e a prevenire le malattie, poi tutto si frantuma contro la poca professionalità di un medico che tradisce in quel modo la fiducia della giovane paziente. Paziente che oggi invita le donne a seguire il proprio istinto, anche a costo di andare da più medici per placare i propri sospetti. Non si può prendere alla leggera un sintomo, anche se fosse alla fine solo una cisti di grasso … e se la cosa non convince, nonostante quello che dice quel medico, cerchiamone un altro e un altro ancora.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Tumore non operabile ai polmoni: la speranza “immunoterapia”

In pochi mesi anche in Italia si potrà sperimentare la nuova cura per tentare di ...

Condividi con un amico