Home » Benessere » Diabete: un anticorpo predice il Tipo 1

Diabete: un anticorpo predice il Tipo 1

Ottime notizie per chi soffre di Diabete Tipo 1, quasi sempre bambini e giovani essendo questa malattia più frequente in età infantile al punto da essere detto anche “diabete dei bambini”. E’ quella versione del diabete che c’entra poco con il cibo e gli zuccheri in eccesso e molto più con l’ereditarietà e che condanna chi ne soffre a una vita di cure e di complicazioni man mano che si cresce. Oggi ci sono nuovi mezzi per diagnosticarlo. A cosa può servire prevederlo? Non certo a curare, ma almeno a preparare i genitori ad affrontare le situazioni senza panico né dolore.

L’anticorpo marcatore 

Oggi è più facile grazie alla scoperta italiana avvenuta presso il Campus Biomedico di Roma in collaborazione con Queen Mary University di Londra: un anticorpo che fa da marcatore e che permette di individuare la malattia prima che si manifesti. Si sta lavorando proprio alla messa a punto di un test che permetta di farlo e che sarà semplice da usare e molto economico, come si legge sull’organo di stampa scientifica “Diabetologia”. Si tratta di un marcatore che ha efficacia nel 91% dei casi già sperimentati, dunque molto sicuro e affidabile. Lo dicono i dati raccolti su 17.000 persone -in maggioranza giovani- controllate per 20 anni cercando di capire il ruolo di questo anticorpo.

Predice il diabete con 11 anni di anticipo

“La presenza di auto-anticorpi rivolti alla cosiddetta insulina ossidata, ovvero arrugginita da radicali dell’ossigeno generati nel corso di un processo infiammatorio, aveva un potere diagnostico superiore rispetto a quelli diretti contro la forma naturale, non modificata d’insulina”, rivelano i ricercatori, ed ecco la base da cui si è partiti. Si è visto che la presenza di questi particolari anticorpi può rivelare la malattia anche con un anticipo di 11 anni! L’anticorpo che oggi vive questo momento di gloria si chiama oxPTM-INS-Ab , un nome complesso ma che impareremo a conoscere perché potrebbe essere il motore del (prossimo) futuro test di diagnostica per il Diabete Tipo 1. Il brevetto internazionale per produrlo già esiste e la speranza di aiutare migliaia di persone a vivere la malattia con meno problemi è già una realtà.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Che cos’è il “ringiovanimento ovarico”

No, non è la nuova moda estrema del lifting ma per alcune donne è come ...

Condividi con un amico