Home » Benessere » Diete estreme: neonato belga ucciso dalla “dieta senza glutine”

Diete estreme: neonato belga ucciso dalla “dieta senza glutine”

Avevamo detto da poco della pericolosa “moda” di mangiare senza glutine anche quando non si è malati di celiachia. La storia estrema di oggi viene dal Belgio, dove un bimbo di appena 7 mesi, per una assurda convinzione simile, ci ha rimesso la vita. Quando i genitori hanno portato il piccolo Lucas in ospedale perché versava in stato comatoso non c’è stato più nulla da fare e i medici hanno riscontrato nel bambino un grave stato di malnutrizione e denunciato la coppia.

Niente latte, solo riso e quinoa

Cos’era accaduto? La storia risale a tre anni fa, ma è venuta alla ribalta delle cronache solo ora in quanto si è scoperto cosa avesse causato la morte del neonato: una folle dieta “senza glutine” ideata dai genitori per contrastare una malattia mai diagnosticata! I genitori del piccolo Lucas gestivano un negozio di prodotti naturali, una erboristeria ben avviata, e con le competenze del loro mestiere si sarebbero arrogati il diritto di diagnosticare da soli una intolleranza al glutine nel loro bambino, che piangeva troppo spesso dopo i pasti. Ma non solo! Hanno anche eliminato il lattosio dalla sua dieta. In poche parole, nei primi mesi di vita Lucas è stato nutrito con latte di quinoa, di avena, di riso, di grano saraceno e di semola. E basta.

Un viaggio in condizioni gravi

Con queste condizioni alimentari il bambino ha cominciato a star male ma, anche in quel caso, i genitori hanno preferito farlo visitare dal loro omeopata di fiducia che tra l’altro si trovava dall’altro lato del Paese. Lucas ha così dovuto affrontare un lungo viaggio in auto in condizioni disperate. Una volta visitato, l’omeopata stesso ha costretto i genitori al ricovero in un ospedale dove però il bambino è arrivato già in fin di vita, morendo pochi giorni dopo. I genitori si difendono dicendo “Non notavamo nulla di insolito, salvo ogni tanto una perdita di peso che poi riacquistava”. Forse era proprio quello lo “strano” da non sottovalutare.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Alimentazione, cosa mangiare al posto della carne

Cosa mangiare al posto della carne? Chi decide di ridurre o eliminare la carne dalla ...

Condividi con un amico