Home » Benessere » Come smettere di mangiarsi le unghie

Come smettere di mangiarsi le unghie

Per alcuni è proprio una necessità … un modo per calmare i nervi, per ritrovare l’equilibrio. Mangiarsi le unghie, partendo dalle pellicine fino a togliere via proprio la patina ossea che protegge le punte delle nostre dita. Un metodo “antistress” che però provoca seri danni (anche estetici) alle mani. Mangiarsi le unghie può provocare sanguinamento, lacerazioni nella carne e di conseguenza infezioni serie, dato che con le mani lavoriamo e mangiamo. Come guarire da questo pericoloso “tic” nervoso? Ecco alcuni suggerimenti naturali per voi.

Alcuni metodi naturali per smettere

I metodi più conosciuti sono quelli dell’amaro e del piccante. Immergere le punte delle dita nell’olio di oliva, due volte al giorno per circa 20 minuti, fa impregnare le unghie del sapore amarognolo dell’olio che si ritroverà ogni volta che le metterete in bocca. Stesso metodo, ma più efficace, con la salsa piccante. In quel caso, rosicchiare le unghie può farvi bruciare la bocca per diversi minuti. Ma il rovescio della medaglia di questi due metodi è che, se per caso, vi toccate un occhio o un orecchio con le dita potreste avere fastidi anche là. Allora perché non provare il gel di aloe vera, innocuo ma amaro quanto basta a togliervi la voglia. Oppure, per gli stessi motivi, l’olio dell’albero del té.

L’amaro che toglie la voglia

Usate l’aceto bianco (immergendovi le mani 5 minuti al giorno) per ottenere un sapore sgradevole delle unghie senza però danneggiarle. Stesso metodo e stessa durata, ma stavolta col succo di limone. Se inizialmente vi sembrerà molto gradevole, a lungo andare diventa amaro e vi darà fastidio solo avvicinare le dita al viso. Effetto simile ha il succo di pompelmo. Vi sconsigliamo invece di sfregare le dita con l’aglio o con la buccia di cipolla… non solo perché è pericoloso se poi toccate gli occhi ma anche perché quel tipo di odore davvero non va più via e può danneggiarvi seriamente a livello di vita sociale e lavorativa.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco i metodi naturali per vincere la forfora

No, è vero, non è nulla di preoccupante o di mortale ma circa il 50% ...

Condividi con un amico