Home » Benessere » Ecco le regole per un cuore sempre giovane

Ecco le regole per un cuore sempre giovane

Il cuore può rimanere giovane, anche superati i 70 anni? Sì, se lo trattiamo bene. E per trattarlo bene, dispiace dirlo, dobbiamo rinunciare un po’ a quel nostro modo di vivere ricco di comodità, tipico dei Paesi industrializzati tra i quali la ricerca della rivista americana Hypertension ha seguito in particolar modo 3.000 soggetti di età compresa fra 50 e 70 anni. Tutti in buona salute, ma con abitudini diverse in merito di alimentazione, esercizio fisico, storia medica.

Un cuore giovane in 7 mosse

Appena il 30% del campione, a fine ricerca, mostrava un cuore veramente giovane nonostante l’età, se questa era minore di 70 anni. Se superava i 70, la percentuale scendeva a 1%. Eppure se questi pochi ci riescono vuol dire che non è proprio impossibile mantenere un cuore giovane e sano anche in età avanzata. Per farlo però bisogna rinunciare a qualcosa di tipicamente occidentale: la fretta e il bisogno di aver tutto e subito. E i ricercatori, di cui almeno due di origine orientale, si scomodano anche a suggerire le regole d’oro per aiutarci a cominciare. Le 7 regole per mantenere il cuore sano e giovane sono: controllare la pressione periodicamente (dal medico, non a casa) e cercare di mantenerla  nella norma; controllare il colesterolo e glicemia, anche se si ha a livelli bassi;  mantenere un peso forma e quindi perdere peso se si è oltre; mangiare sano (frutta e verdura, molto pesce, meno carne); mantenersi in movimento; smettere di bere e fumare troppo.   Se vi sembra di averle già sentite… è vero, si ripetono in continuazione. Ma se lo facciamo è per far arrivare il messaggio a più gente possibile. Nonostante le campagne preventive costanti, le malattie cardio-circolatorie fanno ancora troppi morti. Invece seguendo le 7 semplici regole si abbatte il rischio di complicazioni in vecchiaia del 55%. 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Perché si “tiene la mano” a chi sta male?

“Resta qui, ti prego, tienimi la mano!”, oppure “Ma che faccio due ore là? Mica ...

Condividi con un amico