Home » Benessere » Vaccini: un numero utile per chiarire ogni dubbio

Vaccini: un numero utile per chiarire ogni dubbio

Un numero utile per chiarire ogni dubbio sui vaccini e sulla salute dei propri bambini, è quello attivo da ieri presso il Ministero della Salute ma anche presso l’Istituto Superiore di Sanità. Poche cifre, 1500, per parlare con esperti medici e pediatri e immunologi che risponderanno a tutte le vostre domande. Un servizio pubblico utilissimo per aiutare la gente a capire non solo l’importanza dei vaccini ma il bisogno dell’obbligo, almeno in Italia.

Il perché di un obbligo

Un obbligo che non piace a nessuno, nemmeno al ministro, ma che si è reso necessario dopo il proliferare incontrollato di notizie fasulle e campate per aria diffuse da certi esagitati “no vax”. Non si comprende perché, se i vaccini sono facoltativi, si debba costringere la gente a fare una scelta con la paura … proprio la follia di massa che si legava alle notizie false ha portato il Ministero ad agire con le stesse armi e cioè obbligando la gente. Il pericolo epidemie era arrivato a livelli eccessivi, nel nostro Paese, e in pericolo erano proprio i bambini in età scolare. Adesso le vaccinazioni obbligatorie sono salite da 4 a 12, sono tutte gratuite e sono inserite nei LEA.

Un numero per parlare con medici esperti

Si sta cercando di raggiungere una soglia di copertura vaccinale del 95%, ovvero quella raggiunta in tutti i Paesi europei senza bisogno di obbligo alcuno, perché fuori dall’Italia la gente si vaccina perché “è giusto” e non crede alle bufale sul web. I dubbi sono legittimi e così le paure, per questo il numero 1500 integra la Circolare Esplicativa che si trova sul sito del Ministero. Si potranno contattare gli esperti  dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 16.00. Si pregano gli esagitati e gli “haters” furiosi di non occupare il numero per inutili proteste… quel numero serve a chi ha DAVVERO voglia di conoscere e capire.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Psicosi da vaccino: a Catania un bimbo viene “dato per morto”

Succede a Catania, in un poliambulatorio di un quartiere di periferia. Durante la vaccinazione di ...

Condividi con un amico