Home » Benessere » Se i mirtilli tengono lontana la carie …

Se i mirtilli tengono lontana la carie …

Frutti dolci pericolosi per i denti? Ma siamo davvero sicuri? E se vi dicessimo che i mirtilli, invece, tengono lontana la carie dai nostri denti? O meglio, lo dice una ricerca condotta dalla università americana di Rochester e pubblicata sulla rivista odontoiatrica Caries Research, che promuove in particolare gli studi sul fenomeno della carie e su come si manifesta a volte anche in denti discretamente sani. I test in questione si sono svolti su animali da laboratorio.

I mirtilli prevengono la carie

A una serie di topi sono stati dati, nel pasto quotidiano, anche i mirtilli. I dolcissimi frutti neri che fanno da base anche a molti gelati e creme hanno un beneficio particolare che si è manifestato nello specifico negli animali con problemi ai denti. Chi, tra questi, inseriva i mirtilli nella dieta vedeva il problema regredire. Chi invece non aveva i mirtilli nella dieta vedeva peggiorare tutto fino alla comparsa della carie vera e propria. Che cosa rende i mirtilli così efficaci contro la carie?

Proantocianidine A

La carie si forma per l’azione di certi microbi e batteri che si depositano sullo smalto dei denti creando la placca. Qui vivono e muoiono, producendo sostanze acide che a lungo andare corrodono il dente e aprono “buchi” dentro i quali si depositano i residui di cibo, infettandoli. I mirtilli contengono proantocianidine tipo A, che agiscono uccidendo proprio quei batteri e prevenendo il loro raggruppamento sotto forma di placca. Ciò quindi previene la formazione della carie. Ma la bella notizia è che le proantocianidine A hanno efficacia anche contro diverse infiammazioni dell’apparato digerente e urinario, dunque assumendoli in corpo fanno molto bene alla salute. Proprio per queste proprietà i mirtilli sono già noti alla medicina erboristica che li usa anche come depuratori naturali.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco il gene che “brucia” l’obesità

E’ italiana la ricerca che potrebbe cambiare per sempre il modo di trattare l’obesità. Dai ...

Condividi con un amico