Home » Benessere » Defibrillatori obbligatori da luglio

Defibrillatori obbligatori da luglio

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, va avanti a pugno duro e con obblighi per tutti. Ma se gli obblighi sui vaccini dell’infanzia stanno scatenando la rivoluzione, quello che entrerà in vigore da luglio sarà amato da molti. Anzi, da quegli stessi genitori che oggi la contestano ferocemente. Dal mese entrante, infatti, saranno obbligatori in tutti i centri sportivi i defibrillatori e personale competente in grado di usarli al meglio.

Defibrillatori e personale competente

La Lorenzin lo ha comunicato con un “twit” dalla sua pagina e ha specificato che l’obbligo sarà per tutti, centri agonistici professionali e dilettantistici, per adulti e per bambini. La salute del cuore sarà la priorità in ogni luogo in cui si svolga attività fisica importante. L’accordo è stato preso in sintonia col Ministero dello Sport e Spettacolo che sostiene l’iniziativa e che ne ha solo da guadagnare. La presenza del defibrillatore non basta, però. Occorre che le strutture si impegnino a formare tutto il personale o parte di esso all’uso del macchinario. Oggi i defibrillatori sono anche molto piccoli, e semplici da utilizzare. Alcuni funzionano solo premendo un pulsante. Ma la persona che compie quell’azione deve sapere dove applicare gli elettrodi, quando allontanarsi dal corpo dell’infortunato e così via. 

Giovani che muoiono senza un perché

La storia dello sport, in Italia ma non solo, è costellata di drammi improvvisi che colpiscono anche giovanissimi atleti. La “morte improvvisa” nei giovani è un fenomeno sconosciuto e ancora sotto studio, non si può prevenire ma soltanto affrontare nel più breve tempo possibile. Quando un cuore giovane, sano, allenato e forte si ferma senza un motivo valido non ci si deve chiedere perché ma farlo ripartire nel giro di 3 minuti al massimo. I defibrillatori, e la competenza di chi li usa, possono salvare migliaia di vite considerando anche che le ambulanze impiegano in media 5 minuti per arrivare sul posto.  

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco come mantenersi in forma … camminando

In teoria possiamo farlo tutti, ovunque. Non ci sarebbe certo bisogno di pagare un istruttore ...

Condividi con un amico