Home » Benessere » Cosa bere per contrastare il caldo

Cosa bere per contrastare il caldo

Sicuramente starete pensando: so la risposta! Té freddo, CocaCola, acqua frizzante, acqua tonica, aranciata, ma soprattutto limonata. Be’, in realtà non è proprio così. Ovvero non tutte le bibite che consideriamo dissetanti lo sono davvero e non tutte sono utili contro il caldo per spegnere la nostra sete feroce. In realtà, le bibite gassate e zuccherine (come la Coca Cola, le varie aranciate e limonate) spengono la sete nell’immediato ma ce la fanno aumentare nel giro di poche ore anche del doppio. Il loro scopo è quello di portarci a consumarle in gran quantità e quindi a comprarne sempre di più. Ma potremmo invece cambiare abitudine…

L’acqua vince su tutto

La bevanda migliore per spegnere la sete è L’ACQUA. Sì, la semplice e banalissima acqua. Quella “liscia”, naturale, senza bollicine. Possibilmente non ghiacciata ma fresca al punto giusto. Sebbene sulle prime non sembri, l’acqua reidrata il corpo in profondità e ci toglie la sete del tutto. Potete “aiutarla” con il limone? Certo che sì, ma non con la Lemonsoda o con la Schweppes! Con il bel limone di casa, spremuto per bene e -se volete- con una punta di sale o di bicarbonato dentro. Ottima per togliere la sete anche l’acqua con la menta: ma attenzione, non comprate lo sciroppo di menta, zuccherato, piuttosto qualche tisana in erboristeria da allungare con l’acqua fresca di casa. Il té disseta pure, ma dovrete far lo sforzo di berlo senza zucchero. A questo proposito sono buoni al naturale il té verde e quello ai fiori di ibisco.

Bevande alternative

Una bella scoperta è l’acqua di fragole. Prendete le fragoline del vostro giardino, lavatele per bene e tagliatele in due. Mettetele in un bicchiere e versatevi sopra acqua fresca. La zuccherosità moderata della fragola farà da dissetante senza opprimere l’organismo. Dissetanti e naturali anche i frullati di frutta, o centrifughe, ovvero spremute di frutta e verdura che NON contemplano il grasso del latte: fateli col melone, anguria, cetriolo, fragoline o carote! Provate anche l’acqua di cocco, un tempo ricavata dal frutto direttamente, oggi lavorata e venduta nelle erboristerie. Infine, un suggerimento goloso: un bel succo di tamarindo che spegne la sete in un attimo e ve la fa dimenticare per ore!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Sipps propone guida con consigli ai genitori: vaccini, allattamento e dieta

Dalla Sipps, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, arriva una guida ai genitori che, ...

Condividi con un amico